Augusta, emergenza Covid 19: il Comune non usufruisce dei 215 mila euro della Regione. Inviata una diffida

Lo riporta ieri il Giornale di Sicilia, i fondi possono essere utilizzati  per la spesa ma anche  per pagare bollette di luce e gas e  canoni di locazione

C’è anche Augusta  tra i 22 comuni siciliani che non hanno ancora usufruito dei fondi messi a disposizione, ad aprile, per le famiglie in difficoltà per il lockdown  dell’emergenza Covid 19. Si tratta di 215 mila euro che sono stati assegnati all’Ente megarese  che ancora, come riporta il Giornale di Sicilia di ieri, non li ha richiesti alla  Regione che, per questo motivo, ha inviato una diffida  invitando il Comune a rispondere  entro 10 giorni se accetta o rifiuta  i  fondi stanziati.

Augusta è  l’unico Comune della provincia a non averne beneficiato, nell’ elenco degli enti locali che non li hanno richiesti compaiono amministrazioni più grandi come Termini Imerese, Porto Empedocle, Favara, e soprattutto piccoli comuni come Calamonaci, Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Santa Elisabetta, Santa Caterina Villarmosa, Gravina di Catania, Gagliano Castelferrato, Furnari, Rodi Milici, Spadafora, Tortorici, Valdina, Blufi, Campofelice di Fitalia, Sclafani Bagni, Poggioreale e Salaparuta.

I 215 mila euro fanno parte dei 100 milioni stanziati come  misure a sostegno dell’emergenza socio-assistenziale da Covid 19 dalla Regione per aiutare  i siciliani che, a seguito della chiusura di negozi e  di attività commerciali,  hanno avuto difficoltà  anche  a fare la spesa e che, come poi ha chiarito la  stessa amministrazione regionale un paio di mesi dopo, possono essere utilizzati anche per pagare bollette di luce e gas e canoni di locazione e acquistare dispositivi  di protezione individuale. Dei fondi assegnati sarebbero stati spesi i primi 30 milioni,  per la seconda tranche da 70 milioni sarebbero già  disponibili a quanti li hanno richiesti.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo