In tendenza

Augusta, è tornata ad esibirsi in pubblico la corale Anthea Odes

Diversi i concerti, dopo quasi due anni di sosta, ad Augusta ma anche a Rosolini e Avola

Dopo quasi due anni di sosta a causa della pandemia la corale polifonica  Anthea Odes, inserita nel cartellone di “Nativitas Italia” un grande progetto di rete della coralità italiana, é  tornata ad esibirsi nelle chiese della provincia, nel rispetto delle norme anticovid. A partire dalla Madrice di Rosolini dove i coristi, diretti da Maria Grazia Morello, insieme ad altre realtà della provincia sono stati ospiti del coro Libere armonie alla seconda delle cinque rassegne natalizie provinciali ed inter provinciali organizzate dall’Ars Cori, associazione regionale cori siciliani.

A seguire la corale è tornata ad incantare la sua Augusta nella chiesa di San Domenico su invito della Fidapa e della sua presidente Anna Maria Imprescia con il concerto “Silenzio di neve” , inserito nel cartellone del Natale augustano, che  è piaciuto ad un pubblico numeroso e caloroso coinvolto dal repertorio, vario e brillante, con brani in prima esecuzione appositamente preparati in questi mesi di trepida attesa.

Il concerto è stato poi riproposto nella chiesa di San Giuseppe Innografo, a Monte Tauro, con sempre grande successo. A conclusione di questo cammino attraverso il santo Natale, tra tradizione e innovazione, la corale si è esibita al teatro Garibaldi di Avola, evento all’interno del cartellone del Natale avolese, suscitando anche qui l’apprezzamento dei presenti.

 “Dopo quasi due anni di difficoltà non si poteva ricominciare in modo migliore –afferma il presidente della corale Giuseppe Di Gaetano– augurandosi sempre di incontrare l’amore del pubblico, la grande ricompensa per una corale polifonica amatoriale.”

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo