In tendenza

Augusta e la lotta alla violenza sulle donne, tante le iniziative in programma

Sono promosse  dal  centro antiviolenza  Nesea, in collaborazione con il Comune, la Polizia di stato, club services e associazioni

La conferenza di ieri pomeriggio a palazzo San Biagio

Ad Augusta la violenza contro le donne è, purtroppo, una triste realtà. Lo hanno più volte affermato le volontarie del  centro antiviolenza  Nesea, che solo nelle ultime settimane hanno preso parte a 6 processi  penali a difesa di altrettante donne maltrattate  e che, in occasione della Giornata internazionale della violenza alle donne, ma non solo per sensibilizzare su un tema cosi importante e presente anche a  livello locale  e aderendo campagna internazionale “Orange the world”,  hanno promosso una serie di iniziative in collaborazione con il Comune,  Polizia di stato, club services ed associazioni. La prima si è svolta ieri pomeriggio, nell’auditorium di palazzo San Biagio, dove si è svolta una conferenza dal titolo “Violenza di genere nelle famiglie mafiose”, in collaborazione con Rotaract, Interact e  Rotary.

Oggi è in programma l’inaugurazione delle panchine rosse al plesso di Brucoli del secondo istituto comprensivo Orso Mario Corbino e al Polivalente del terzo comprensivo Todaro, si tratta di panchine rosse donate dai componenti della Consulta dei Club service, da Fidapa, Circolo Unione e Croce rossa italiana – comitato di Siracusa, con l’intervento della polizia di stato sulle attività di prevenzione a tutela delle donne vittime di violenza .  Sempre oggi alle 18,45 verrà presentata anche l’adozione dell’area a verde da parte di Nesea in cui verranno poste le rose rosse realizzate all’uncinetto dalle donne che fanno parte dell’associazione “Yarn bombing”, madrina dell’ evento.

Domani mattina giovedì 25 novembre ad essere coinvolti saranno anche gli studenti più grandi del secondo istituto superiore Ruiz che potranno assistere, nell’aula magna, ad una conferenza  dal titolo “La violenza di genere nel tempo… cosa è cambiato?”, promossa in collaborazione con la Fidapa, che prevede l’intervento anche della Polizia di Stato e che verrà replicata venerdì 26 novembre al liceo Megara.  Sempre domani alle 17,30, nel salone “Rocco Chinnici” il palazzo di città si terrà, infine, una tavola rotonda sulle “Violenze di genere ad Augusta: le varie forze si mettono a confronto”.

Durante gli eventi verrà presentata la seconda edizione del concorso “Liberi di esprimersi” contro la violenza attraverso la fotografia organizzato in collaborazione con il Lions club, è prevista inoltre la partecipazione straordinaria dell’attore Davide Sbrogiò, la testimonianza di Luisa Ardita, sorella Di Eligia e zia della piccola Giulia, vittime di femminicidio come Francesca Ferraguto. Per ricordare la giovane augustana barbaramente uccisa dal compagno interverrà la sorella, Noemi.

A mezzanotte ed un minuto del 25 novembre, infine,  la Porta spagnola si illuminerà d’arancione. Durante gli eventi verrà presentata la seconda edizione del concorso fotografico “Liberi di esprimersi contro la violenza”, organizzato da “Nesea” in collaborazione con il Lions club cittadino.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo