In tendenza

Augusta, durante lavori di scavo ditta privata danneggia cavi di luce e gas. Caos in via Corbino

Si è diffusa puzza di gas, poi risolto il danno alla condotta, mentre la luce è tornata solo dopo le 18 ma grazie a  tre gruppi elettrogeni

Stavano effettuando  dei lavori di scavo per conto dell’Enel quando hanno accidentalmente tranciato un tubo del gas e un cavo della luce di una certa importanza, creando grossi disagi  a tutta la zona, e anche una certa  apprensione per la fuoriuscita di gas, che poi è stata prontamente  risolta. È quanto successo oggi, intorno alle 11, in via Orso Mario Corbino, zona Paradiso dove  una ditta stava lavorando a poca distanza dall’ingresso della scuola dell’infanzia e della primaria  del primo istituto comprensivo Principe Di Napoli quando ha danneggiato i due cavi, facendo diffondere una forte puzza di gas nell’aria  e lasciando le case  e i negozi praticamente senza luce nè acqua per ore.

Subito sono intervenuti i Vigili del fuoco, l’Enel, la società del gas,  i Vigili urbani che hanno fatto sgomberare la strada dalle macchine parcheggiate, transennando con il naso bianco e rosso via Corbino e  non  consentendo neanche il transito dei pedoni fino a quando non è stata ripristinata la sicurezza nella zona.  “Il problema della fuoriuscita del gas è stato poi  risolto con i tecnici che hanno saldato la condotta danneggiata  e  la strada è stata riaperta al transito dopo le 18, dopo che è stato individuato il punto di rottura del cavo della luce” ha detto il comandante dei Vigili urbani, Maria Concetta Boschetto.

L’Enel ha poi provveduto a piazzare tre grossi gruppi elettrogeni per fornire intanto l’energia elettrica nelle case  in attesa di riparare il guasto. Senza luce né acqua per ore hanno chiuso i negozietti della strada e sono andati a casa anzitempo anche gli alunni delle scuola dell’infanzia e primaria, che avrebbe dovuto rimanere parte del pomeriggio in classe per il tempo pieno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo