Augusta, donna medico aggredita a calci e pugni alla Guardia medica all’ospedale Muscatello |L'Asp: "episodio vergognoso"

Il fatto è successo eri mattina la vittima è stata costretta a ricorrere alle cure dei colleghi del pronto soccorso dello stesso nosocomio per delle lesioni al volto riportate e giudicate guaribili in 10 giorni

Una medico donna è stata aggredito, ieri mattina, alla guardia medica che si trova al primo piano dell’ospedale Muscatello ed è stata costretta a ricorrere alle cure dei colleghi del pronto soccorso dello stesso nosocomio per delle lesione al volto riportate e giudicate guaribili in 10 giorni.

Ad aggredirla sarebbe stata un donna di mezza età di Augusta che ieri mattina si è presentata nei locali che si trovano al primo piano per una visita medica per un problema non grave. Ad un certo punto la paziente ha chiesto di apporre nell’impegnativa per un farmaco un’esenzione, ma non aveva dietro la documentazione che la accertava. Così quando il medico le ha detto che era necessaria documentazione la paziente si sarebbe inalberata prendendola letteralmente presa a calci e pugni in viso e procurandole due occhi neri e una abrasione corneale.

Poi è andata via e al medico non è rimasto altro da fare che chiede aiuto al responsabile del servizio antincendio e andare in pronto soccorso per farsi refertare e denunciare tutto ai carabinieri che sono arrivati non hanno trovato più nessuno.

E’ la prima volta che si registra un’aggressione fisica alla Guardia medica, l’accaduto ripropone il problema della sicurezza per i medici e della necessità di avere accanto un presidio di sicurezza o anche una guarda giurata. “In passato ci sono state aggressioni verbali – racconta la vittima- ma mai si era arrivato a tanto. Siamo da soli a lavorare sia di notte che di giorno, la guardia medica è situata distante dal pronto soccorso e in una parte dell’ospedale nell’ ala vecchia dove non ci sono reparti ed ambulatori aperti e soprattutto il sabato, nei festivi o la notte non c’è nessun in giro”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo