In tendenza

Augusta, deposito Gnl e parere del Comune. Decontaminazione Sicilia: “si dà più peso all’aspetto economico che alla sicurezza”

L’associazione ambientalista stigmatizza anche il fatto che il parere dell’Ente sia datato 15 settembre, il giorno prima dell’incontro online con le associazioni

L’associazione Decontaminazione Sicilia nel ribadire la propria contrarietà a detta allocazione, si rammarica per detto parere con il quale l’amministrazione comunale dimostra di dare più peso all’aspetto economico, legato alla realizzazione di tale impianto, che a quello della sicurezza della cittadinanza di Augusta”. Lo dice l’associazione ambientalista  che in una nota entra nel merito del parere favorevole con prescrizioni alla realizzazione del deposito di Gnl al pontile di Punta Cugno, all’interno della rada di Augusta, rilasciato dal sindaco Giuseppe Di Mare nel quale “l’amministrazione comunale non ha tenuto sufficientemente conto degli scenari di criticità che sussistono, come riportato nel Pee, il piano di emergenza esterno stilato dalla Prefettura di Siracusa che – si legge nella nota – potrebbero verificarsi nel sito in cui si vuole allocare il deposito di Gnl  e che Decontaminazione Sicilia e altre associazioni hanno fatto presente più volte ed in più occasioni, tra cui la seduta del Consiglio comunale del 15 febbraio scorso”.

L’associazione stigmatizza il fatto che l’amministrazione comunale non abbia nemmeno voluto prendere in considerazione la proposta presentata, da tempo anche da altre associazioni di consultare la cittadinanza di Augusta indicendo un referendum su di un argomento così importante per la sicurezza degli augustani e ricorda, inoltre, che l’amministrazione  ha tenuto lo scorso 16 settembre un incontro-confronto online – a cui, peraltro, sottolinea che non è stata nemmeno invitata la stampa locale né è stato trasmesso sul sito web del Comune né sui social – con i vari soggetti interessati per ascoltarne i pareri e i quesiti.

“Peccato che il giorno precedente, 15 settembre, come si evince nel documento inviato all’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia Orientale a firma del sindaco, Giuseppe Di Mare – prosegue la nota – l’amministrazione comunale avesse già deciso il proprio parere favorevole alla realizzazione di detto impianto. Quindi ci chiediamo che senso abbia avuto voler ascoltare tutti i soggetti interessati ed i loro quesiti se l’amministrazione comunale, il giorno precedente, aveva già deciso il proprio parere da inviare all’Autorità portuale? Il che sa tanto di presa in giro nei confronti di tutta la cittadinanza augustana e di mancanza di trasparenza da parte dell’amministrazione comunale stessa”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo