Il ministro Azzolina a Floridia, visita al liceo “Da Vinci”

Augusta, Covid center al Muscatello e piano aziendale, incarico all’ex direttore medico del nosocomio Vinci

Affianca i dirigenti medici degli ospedali di Augusta e Lentini e del Dipartimento di Emergenza di Siracusa per supportarli nell’applicazione del piano alla gestione dell’emergenza Covid

E’ stato chiamato ad affiancare i dirigenti medici dell’ospedale Muscatello e di Lentini e del Dipartimento di Emergenza di Siracusa, per supportarli nell’applicazione del piano di attuazione dell’Asp di Siracusa relativo alla gestione dell’ emergenza Covid, con particolare riferimento al rigoroso rispetto del cronoprogramma l’ex direttore sanitario del presidio megarese Eugenio Vinci, andato in pensione a fine agosto.

Nei giorni scorsi il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra con una propria delibera gli ha conferito, a titolo gratuito, l’incarico di collaborazione integrando il precedente rapporto di collaborazione già stipulato il 16 marzo con l’ ex direttore facente funzione dell’unita di Cardiologia dell’Umberto I di Siracusa, che già da novembre scorso, inoltre, prestava la sua collaborazione anche all’interno dell’ “Ambulatorio distrettuale per lo scompenso cardiaco e le malattie del circolo polmonare e sorveglianza della terapia anticoagulante” dell’ospedale Umberto I di Siracusa.

Il suo compito sarà, dunque, quello di fare in modo che venga applicato il piano aziendale dell’Asp del 31 marzo scorso che prevede, tra gli altri, che l’attuale Covid center per pazienti positivi al virus, ma non gravi che non hanno necessità di rianimazione, allestito al primo piano nell’ex reparto di Chirurgia con 14 posti letto, dopo Pasqua e a partire dal 15 aprile verrà ampliato con altri 18 posti letto.

Il piano dice che verrà riconvertito il reparto di Medicina compreso di personale, che si trova al secondo piano, accanto all’ambulatorio di Oncologia e di fronte a quello di Neurologia e di fronte al Centro per la cura della sclerosi multipla occupando, in sostanza, un altro reparto essenziale del Muscatello come la Medicina e dopo la Chirurgia.

Nei giorni scorsi però l’ex primario di Radiologia del nosocomio e sanatore augustano Pino Pisani aveva annunciato, in un lungo post su Facebook, che l’ampliamento sarebbe stato effettuato invece nell’ex Pediatria – pronta per diventare Oncoematologia – che si trova al primo piano, di fronte all’attuale Covid center in modo da avere un unico piano dedicato. Nella totale assenza di comunicazione da parte dell’Asp di Siracusa e nello silenzio imposto al personale medico, ad oggi per gli augustani non è dato sapere, con certezza, quale reparto verrà usato per ampliare il Covid center, anche se non risulterebbero altre modifiche al piano aziendale già trasmesso a fine mese a Palermo e alla sua quinta revisione.

Oggi ad Augusta erano ricoverati 9 malati non gravi e che non necessitano di rianimazione visto che al Muscatello non esiste il reparto, ma il numero dei ricoveri varia in base ai trasferimenti


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo