Augusta, concessione dei “buoni spesa alimentare”. Il Comune chiarisce alcune condizioni e modifica il modulo

Potrà presentarla un solo componente del nucleo familiare e dovrà essere comprovata da un temporaneo grave stato di disagio economico legato al diffondersi dell’epidemia

Sono tante le richieste di “buoni spesa alimentare” pervenute ai Servizi sociali del Comune da parte di persone sole o nuclei familiari che, a causa delle misure adottate dal Governo nazionale per contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19, stanno vivendo un grave disagio economico. E che da ieri dovranno utilizzare però un nuovo modello pubblicato sul sito del Comune.

Le richieste stanno arrivando via mail, così come indicato nell’avviso del Comune, ed e’ in corso anche una collaborazione con la Protezione civile che, a seguito di richiesta telefonica, recupero a domicilio le istanze di coloro che non hanno la possibilità di usare la posta elettronica

Il Comune ieri ha ritenuto di chiarire alcune delle condizioni necessarie per ogni istanza, che deve essere inoltrata da un solo componente del nucleo familiare e deve essere comprovata da un temporaneo e grave stato di disagio economico, strettamente collegato al diffondersi dell’epidemia da Covid-19, che ha determinato l’attuale mancanza di liquidità economica, anche residua. Ogni richiesta di concessione del beneficio, inoltre,  sarà sottoposta a verifica anagrafica e di percezione di Reddito di cittadinanza/Rei e di veridicità delle dichiarazioni rese anche attraverso le autorità competenti.

La situazione emergenziale e straordinaria ci impone di operare adattando in corso d’opera gli strumenti per colmare le carenze riscontrate, pertanto per rendere più agevole la compilazione dell’istanza è stato integrato il modello fornito ai cittadini con nuove informazioni sui richiedenti”, si legge un una nota pubblicata sul sito.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo