In tendenza

Augusta, collegamento ferroviario del porto e by- pass della Borgata, M5s: “progetti inseriti nel Recovery plan”

Il progetto del by-pass ferroviario eliminerà il passaggio a livello di via Giovanni Lavaggi che spesso, quando le sbarre sono abbassate per troppo tempo, rallenta la viabilità cittadina

Ci sono anche il collegamento ferroviario dentro il porto e il baypass che sostituirà il passaggio a livello della Borgata tra i progetti  finanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.  Lo fanno sapere i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Roberta Suppo, Marco Patti e Chiara Tringali che riferiscono di aver saputo ieri direttamente da Paolo Ficara, vicepresidente della commissione Trasporti della Camera che due “importantissime infrastrutture ricadenti nel nostro territorio augustano  sono state ricomprese nel Recovery plan. La prima riguarda il porto ed è il collegamento ferroviario interno che riuscirà a dare un forte impulso ai traffici da e per il nostro scalo – scrivono in una nota-  La seconda è un’opera che noi augustani attendiamo da decenni, promessa da molti negli anni passati e che da qui a poco sarà realtà. È il by-pass ferroviario che eliminerà il passaggio a livello di via Giovanni Lavaggi. Questo intervento darà fluidità al traffico della borgata, spesso bloccato dal treno che passa, e restituirà molti spazi, adesso occupati dai binari e dalle strutture ferroviarie, alla nostra città”.

Il bypass, inoltre, secondo i pentastellati accorcerà anche i tempi di percorrenza della tratta da e per Catania – almeno 10 minuti in meno – e si velocizzerà, quindi, anche il collegamento con la stazione dell’aeroporto di Fontanarossa, raggiungibile in mezz’ora.  L’investimento previsto è di circa 140 milioni di euro ed  gli dovranno essere completati entro il 2026.

“Quindi questa volta abbiamo veramente soldi e date certi– aggiungono i tre- Non nascondiamo la nostra soddisfazione per quanto ci arriva da Roma. Non si può certo dimenticare che l’iter per la realizzazione di queste opere è stato avviato dalla passata amministrazione Di Pietro e su di esse c’è stato il costante impegno dei nostri parlamentari. Oggi abbiamo la conferma che quel lavoro preparatorio è stato veramente utile e proficuo. Il nostro ringraziamento, quindi, a Paolo Ficara e a Pino Pisani, come a tutti i parlamentari del movimento 5 Stelle di cui conosciamo bene l’impegno per la nostra città e per il nostro territorio. Un ringraziamento anche per chi, seppure fra mille difficoltà, nei passati cinque anni di amministrazione, ha progettato e lavorato per una città aperta allo sviluppo e certamente più vivibile”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo