Il ministro Azzolina a Floridia, visita al liceo “Da Vinci”

Augusta, chiuso da un mese e mezzo l’Ecosportello. La Lega: “distribuire i sacchetti a domicilio”

Non è possibile, infatti, da metà  marzo l’approvvigionamento degli appositi sacchetti

“Tra le tante problematiche connesse all’emergenza coronavirus, nella nostra città esiste anche quella dell’approvvigionamento dei sacchetti ecologici per la raccolta differenziata, considerato che lo sportello che li distribuisce è chiuso da tempo e non si sa quando riaprirà”. Lo dice Daniela Santospagnuolo, dirigente della Lega di Augusta, che solleva la questione della chiusura, da un mese e mezzo ormai, per evitare assembramenti dell’Ecosportello di Corso Sicilia che sta suscitando le lamentele dei cittadini che hanno esaurito gli appositi sacchetti per l’umido e quelli più grandi per la plastica, consegnati trimestralmente agli utenti direttamente nello sportelo della Borgata.

In molti Comuni – spiega Daniela Santospagnuolo- è stata organizzata una distribuzione porta a porta. In alternativa basterebbe operare una distribuzione su prenotazione, per evitare gli assembramenti che sono alla base della sospensione del servizio. Basta organizzarsi per non provare i cittadini di un utile strumento anche in tempo di emergenza”.

Per quanto riguarda, invece, la raccolta dell’ umido e dell’indifferenziato non verrà effettuata venerdì primo maggio, giorno festivo, e nei quartiere di Monte Tauro, Borgata e Brucoli sarà recuperata sabato 2 maggio, stesso giorno in cui da calendario la raccolta avviene regolarmente al centro storico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo