Augusta, campione di kicxboxing investito da un’auto, che non si ferma a prestare soccorso

Brutta disavventura per Sam Ardito che ha rimediato una contusione alla gamba sinistra e una distorsione alla caviglia destra  

Stava correndo per strada quando è stato investito da un’automobile, che non si è fermata prestare soccorso. Brutta disavventura che poteva finire in disgrazia per Sam Ardito, atleta e campione di kickboxing che, ieri sera, intorno alle 21, si stava allenando come spesso fa e correva ai bordi della provinciale 61, nel tratto in salita poco distante dall’ospedale Muscatello, quando vicino alla rotatoria per Monte Tauro è stato investito da un’ auto, una station wagon nera che ha proseguito la sua corsa.

“Mi ha preso da dietro alla gamba sinistra, sono scivolato e ho riportato un trauma alla gamba destra. Mi sono rialzato e non avendo dietro il telefonino son dovuto riscendere, zoppicando, fino al Muscatello dove mi hanno fatto tutti i controlli. Per fortuna non c’è niente di rotto” – ha raccontato

Il referto dell’ospedale, che certifica una vasta contusione alla gamba sinistra e una distorsione alla caviglia destra, è stato già inviato ai Carabinieri alla cui caserma si recherà oggi l’atleta per presentare formale denuncia contro ignoti, per l’identificazione del veicolo e del suo conducente. “La macchina, da quanto ho  potuto vedere, era una station wagon nera con i vetri oscurati da dietro, che correva– ha continuato il ventottenne- La zona dove ero io era illuminata, non vedere una persona alta un metro e 94 mi sembra molto difficile. A chi corre la sera dico di stare molto attenti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo