In tendenza

Augusta, assenza di autorizzazione ambientale: la Capitaneria di porto sequestra terzo cantiere navale e denuncia proprietario

I sigilli sono stati apposti dai militari durante un’attività di polizia ambientale

Un altro cantiere navale augustano è stato sottoposto a sequestro penale, nei giorni scorsi, da parte della  Capitaneria di porto di Augusta durante un’attività di polizia ambientale. I sigilli sono stati apposti dai militari  per “l’assenza di un titolo autorizzatorio previsto dalla normativa ambientale” e il responsabile dell’attività è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Salgono cosi a tre i cantieri navali megaresi sequestrati nell’arco di poco più di un mese per la stessa violazione.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo