Augusta, arrestato per furto vìola i domiciliari e finisce in carcere

A seguito di tale episodio, il Tribunale di Catania, in aggravamento della precedente misura degli arresti domiciliari, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dagli agenti che hanno accompagnato l’uomo a Cavadonna

Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Augusta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Catania, nei confronti di Andrea Bandiera, di 42 anni, residente ad Augusta.

L’uomo si è reso responsabile, il 21 gennaio 2019, del reato di furto aggravato ed era stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria ma, a seguito delle numerose violazioni a tale misura, il 27 dicembre 2019 è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Successivamente, il 2 gennaio 2020, Bandiera è stato arrestato per il reato di evasione e, a seguito di tale episodio, il Tribunale di Catania, in aggravamento della precedente misura degli arresti domiciliari, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dagli agenti che hanno accompagnato l’uomo a Cavadonna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo