Augusta, applausi per “Voci dal mondo 2019”: rassegna di canti polifonici promo da Anthea Odes

Si è conclusa facendo registrare, come sempre, il calore del pubblico la rassegna giunta alla decima edizione che ha visto esibirsi 4 corali

Applausi e successo per la rassegna di canti polifonici “Voci dal mondo” promossa dalla corale polifonica “Anthea odes”, diretta da Maria Grazia Morello che ha animato, nei giorni scorsi, la chiesa del patrono San Domenico, con grande orgoglio per gli organizzatori che, quest’anno, hanno raggiunto il decimo anno di attività.

In totale sono state quattro le corali che si sono esibite, mostrando ognuna le proprie tipicità, oltre alle megaresi “Anthea odes” e  il coro giovanile “Anthea Juvenes”, diretto quest’ultimo dal maestro Martina Di Gaetano, hanno cantato anche la corale femminile “Priamo Gallisay” di Nuoro, diretta dal maestro Maria Bonaria Monne e l’ associazione musicale “Giovanni Pierluigi” da Palestrina di Aci Sant’Antonio, diretta dal maestro Sebastiano Russo, tutte accomunate dalla grande passione per la polifonia e dalla voglia incondizionata di stare insieme in una serata all’insegna del bel canto e dell’amicizia.

Anche quest’anno – ha fatto sapere il presidente della corale augustana Giuseppe Di Gaetano- non abbiamo trascurato la promozione turistica e culturale della nostra città offrendo ai cori ospitati, in sinergia con l’associazione Icob, un breve tour guidato ai “Forti Garcia e Vittoria” allo scopo di mostrare le bellezze artistiche, paesaggistiche e culturali della nostra terra.”

La serata è iniziata con un momento commemorativo in onore dell’illustre tenore augustano e maestro Marcello Giordani, recentemente scomparsa e con il brano “If you love me” di Thomas Tallis e l’interpretazione di “Carezze” di Marco Maiero, che intercala ad ampi fraseggi in lingua italiana, un vivace ritornello in lingua friulana, entrambe cantate dai “padroni di casa”.

A seguire il pubblico ha potuto apprezzare e applaudire anche il coro giovanile Anthea Juvenes formato da giovanissimi coristi “che con la grazia e limpidezza delle loro voci sono riusciti a catturare gli spettatori in un crescendo di emozioni”, la corale di Aci Sant’Antonio, gli amici di sempre, che hanno cantato di amore, romanticismo e grandi passioni e infine la corale femminile nuorese che ha proiettato i presenti nella terra ricca di storia e di cultura della Sardegna, attraverso una ninna nanna del compositore nuorese Priamo Gallisay.

Gran finale l’applaudita esibizione a cori riuniti, diretti da Maria Grazia Morello, nell’Ave Maria di Bepi De Marzi, che dopo 60 anni di onorata carriera ha da poco dato l’addio alla musica.
“Ci auguriamo– ha concluso il presidente dell’Anthea Odes- che il nostro canto giunga lontano e possa allietare i cuori dei nostri ammiratori per molti, molti anni ancora.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo