Covid 19, nuovo giorno con quasi 2mila contagi in Sicilia: meno di 200 in provincia di Siracusa

Augusta, alla vista dei Carabinieri prova a disfarsi della droga ma viene individuato e arrestato

Accanto agli involucri i militari hanno rinvenuto, altresì, un bilancino di precisione e nel corso della successiva perquisizione personale eseguita nei confronti del giovane lo stesso è stato trovato in possesso della somma di denaro contante di 395 euro

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Augusta, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno arrestato in flagranza di reato C.M., disoccupato augustano di 19 anni, incensurato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana.

I militari stavano transitando nella via X ottobre ad Augusta quando hanno notato il giovane attorniato da una moltitudine di altri coetanei. All’improvviso, accortosi della presenza dei Carabinieri, il ragazzo ha gettato alcuni involucri sotto un’autovettura in sosta, con l’evidente intento di disfarsene frettolosamente; il suo maldestro tentativo non è però sfuggito all’attenzione dei militari che prontamente lo hanno bloccato riuscendo a rinvenire i 4 involucri di cui si era disfatto, all’interno dei quali successivamente sono state trovate circa 70 dosi già confezionate di marijuana, del peso complessivo di 90 grammi.

Accanto agli involucri i militari hanno rinvenuto, altresì, un bilancino di precisione e nel corso della successiva perquisizione personale eseguita nei confronti del giovane lo stesso è stato trovato in possesso della somma di denaro contante di 395 euro, costituita da banconote di piccolo taglio, e ritenuta essere verosimilmente frutto di pregressa attività di spaccio. Il ragazzo è stato quindi condotto nella Caserma di via Di Vittorio, sede del Comando Compagnia Carabinieri, dove è stato poco dopo dichiarato in arresto.

Lo stupefacente unitamente al materiale rinvenuto e alla somma di denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, terminate le formalità, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo