In tendenza

Augusta, agevolazioni per interventi di urbanistica-edilizia al vaglio della IV commissione consiliare

Si tratta di misure straordinarie previste dalla legge regionale 23/21 che passeranno poi al vaglio del consiglio comunale del 21 dicembre  

“Misure straordinarie in materia urbanistica-edilizia per interventi di rigenerazione urbana, di decarbonizzazione, efficientamento energetico. Messa in sicurezza, sismica e contenimento di consumo di suolo, di ristrutturazione nonché di recupero e riuso degli immobili dismessi o in via di dismissione.” È questo l’ordine del giorno della IV commissione Urbanistica che si riunirà lunedì 20  dicembre su convocazione del presidente Ciccio La Ferla che sottolinea che si tratta di una importante delibera su una serie di agevolazioni per il cittadino.

“L’articolo 9 della legge regionale 23/2021 che modifica l’articolo 8 della legge regionale 16/2016 – spiega- applica la riduzione e/o l’esonero del contributo di costruzione per gli interventi di cui sopra. Più esattamente: Esonero degli oneri di urbanizzazione primari e secondari nonché del contributo sul costo di costruzione per interventi edilizi di recupero dell’esistente patrimonio immobiliare del centro storico area A del piano Marcon- Calandra. Riduzione del 20% del contributo dovuto quali oneri di urbanizzazione primaria e secondaria nonché contributo sul costo di costruzione per interventi di rigenerazione urbana, efficientamento energetico, decarbonizzazione, messa in sicurezza sismica e contenimento del consumo di suolo, ristrutturazioni e recupero e riuso di immobili dismessi. (questo vale per tutti gli immobili del territorio comunale). L’esonero del pagamento della tassa di suolo pubblico di spazi e aree pubbliche per i cantieri relativi che promuovono sempre: rigenerazione urbana, efficientamento energetico, decarbonizzazione, messa in sicurezza sismica e contenimento del consumo di suolo, ristrutturazioni e altre forme ritenute innovative per la qualità architettonica”.

Le agevolazioni previste riguardano gli immobili per la residenza e quelli commerciali e gli interventi hanno lo scopo anche di arginare il fenomeno dell’abbandono dei centri storici, di sostenere ed incentivare la vitalità economica e sociale del Comune e dei nuclei storici presenti sul territorio. Dopo il passaggio alla quarta commissione  la deliberà arriverà  al prossimo consiglio comunale che il presidente Marco Stella ha già convocato per martedì 21 dicembre  alle 18 in sessione straordinaria e in seduta pubblica con diversi altri punti all’ordine del giorno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo