In tendenza

Augusta, adesione Ati, approvazione Paesc e misure straordinarie in materia urbanistica-edilizia: via libera dal Consiglio

Il Comune ha deliberato l’adesione all’Assemblea territoriale idrica di Siracusa, per la gestione del servizio

Via libera del  Comune di Augusta all’adesione all’Ati, l’Assemblea territoriale idrica di Siracusa. L’altro ieri il Consiglio comunale, all’unanimità dei 16 presenti, ha approvato lo schema di statuto di Azienda speciale consortile e  la bozza di convenzione, cosi come hanno già fatto in provincia circa una decina di comuni. In aula il responsabile del settore Lavori pubblici Carmelo Bramato ha sottolineato che si tratta di un atto dovuto e una ratifica di un regolamento previsto per legge per la gestione del servizio idrico, la proposta è stata inviata infatti a tutti i 21 comuni della provincia di Siracusa dopo essere passata dalla conferenza dei sindaci, anche su invito della Regione a consorziarsi e il Comune megarese entra come socio di maggioranza essendo il secondo in provincia.

Disco verde anche per il Piano d’azione per l’energia sostenibile del clima (Paesc), che è stato illustrato in aula dall’energy manager del Comune Salvatore Rametta incaricato, dopo un bando della Regione, dalla passata amministrazione di redigere  lo strumento di pianificazione in ambito energetico. “Il Paes è una fotografia dei consumi energetici sul territorio, delle emissioni e l’impegno dell’amministrazione per ridurre le emissioni del 40% al 2030” – ha detto Rametta sottolineando che il Comune di Augusta è uno dei primi ad averlo approvato.

Altri punti all’ordine del giorno approvati ma dalla sola maggioranza sono state le “Misure straordinarie in materia urbanistica-edilizia per interventi di rigenerazione urbana, di decarbonizzazione, efficientamento energetico. Messa in sicurezza, sismica e contenimento di consumo di suolo, di ristrutturazione nonché di recupero e riuso degli immobili dismessi o in via di dismissione”, ovvero le agevolazioni per i cittadini, finalizzate alla riqualificazione del centro storico di Augusta isola e di Brucoli, già illustrate dal presidente della IV commissione consiliare Lavori pubblici, Urbanistica e Agricoltura, Ciccio La Ferla, il riconoscimento del debito fuori bilancio di poco più di 48 mila euro all’Ati Igm –Rifiuti industriali-Pastorino-Ciclat-Ambiente Trasporti come interventi di somma urgenza (pulizia canaloni strade e rimozione detriti) effettuati sul territorio comunale di Augusta dopo il passaggio del ciclone Apollo, la revisione ordinaria delle società partecipate, la comunicazione riguardante la verifica della quantità e qualità delle aree o fabbricati da cedere in proprietà o in diritto di superfice alle attività produttive o terziarie per l’anno 2021. L’ultimo punto all’ordine del giorno ha riguardato comunicazioni al Consiglio comunale dei prelevamenti del fondo di riserva dell’esercizio finanziario 2021

 

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo