Augusta, acqua non potabile da 80 giorni: Disano sospende la protesta. Attivata la condotta della Borgata

Lo stop alla protesta dopo le affissione dei manifesti pubblici e degli avvisi nelle fontanelle, Mangano che stasera a Rete 4 a “Dritto e rovescio” ha detto di non aver ancora sospeso lo sciopero della fame

Ha lasciato oggi la postazione della protesta davanti all’ingresso dell’ufficio tecnico comunale e ha sospeso lo sciopero della fame Francesco Disano, il contestatore solitario che da lunedì aveva scelto così di fare sentire la sua voce per l’acqua non potabile al centro storico da circa 80 giorni. Oggi sono, infatti, apparsi i manifesti comunali con l’aggiornamento della vicenda e alle fontanelle sono stati appiccicati con del nastro adesivo degli avvisi che dicono l’acqua non è potabile.

Intanto stamattina la condotta volante realizzata di fronte la Porta spagnola per prelevare l’acqua dalla Borgata ed alimentare la parte alta dell’Isola, insieme anche al pozzo della villa, è stata attivata dopo l’arrivo della pompa elettrica più potente e “sono in corso le verifiche tecniche degli impianti idrici sia della Borgata che del centro storico. Dai prelievi effettuati in diversi punti dell’isola, – ha fatto sapere il Comune su Telegram- i campioni di acqua risultano a vista privi di residui e apparentemente limpidi. Tuttavia, nell’attesa dei nuovi risultati delle analisi, resta comunque ancora in vigore l’ordinanza di non potabilità, per cui l’acqua non può essere ingerita ne’ incorporata negli alimenti, ma può essere utilizzata per tutti gli altri usi sanitari.”

La questione idrica tornerà in consiglio comunale martedì prossimo, 14 gennaio, alle 18,30. Per questa data la presidente del consiglio Sarah Marturana ha, infatti, convocato la seduta richiesta nei giorni scorsi e con urgenza dai 12 consiglieri di opposizione e a fine dicembre anche dal collega Giuseppe Schermi per conoscere gli ultimi aggiornamenti e i chiarimenti e parlare anche dei risarcimenti, per una vicenda che ha creato in questi mesi moltissimi polemiche e disagi.

La questione inoltre stasera dovrebbe approdare alla trasmissione televisiva di Rete4 “Dritto e rovescio” dove tra il pubblico per intervenire ci sarà anche Manuel Mangano, il giovane augustano che dal due gennaio ha iniziato lo sciopero della fame che ha fatto sapere di non aver ancora sospeso. La trasmissione in scaletta avrà un altro argomento e prevede anche la presenza in studio di Gianfranco Mignosa e Amalia Morso Lavaggi del direttivo della Lega di Augusta, ma Mangano ha chiesto ed ottenuto anche di poter parlare della questione idrica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo