In tendenza

Augusta, “A funny love story” e “Around the castels: al Corbino conclusi i due progetti eTwinning

Questa progettualità ha consentito alla scuola, diretta da Maria Giovanna Sergi, di ottenere diversi attestati di qualità sia a livello nazionale che europeo,  come il titolo di scuola eTwinning

“A funny love story” e “Around the castels”. Sono questi i  progetti portati avanti nell’anno scolastico appena concluso dal  secondo istituto comprensivo Orso Mario Corbino  sulla piattaforma europea eTwinning, che  fa parte del programma Erasmus+ e si  basa sull’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e gemellaggi elettronici con altri paesi europei.

Questa progettualità ha consentito alla scuola, diretta da Maria Giovanna Sergi, di ottenere diversi attestati di qualità sia a livello nazionale che europeo,  come il titolo di scuola eTwinning per la qualità della progettualità svolta e l’impegno nella tutela dell’eSafety e nell’informazione ed educazione degli alunni sulla sicurezza digitale.

Entrambi i progetti si sono svolti in continuità tra i tre ordini di scuola presenti nell’istituto, “A funny love story”  è stato incentrato  sulla conoscenza e rispetto per l’ambiente e si è svolto in partenariato con scuole greche, moldave, polacche e turche. Il meeting conclusivo online  “I love birdwatching” ha visto protagonisti gli alunni, ma ha coinvolto anche insegnanti e genitori ed è stato preceduto da  un’esperienza di birdwatching nell’area delle saline di Augusta, guidata da Francesca Di Blasi (responsabile Lipu).

Il progetto ”Around the castels” ha, invece, guidato gli alunni  alla scoperta ed alla valorizzazione del territorio ed in particolare dei castelli attraverso storie, leggende e personaggi che ruotano attorno ad essi. Un viaggio immaginario tra presente e passato che ha potenziato le competenze digitali e metalinguistiche degli alunni coinvolti. La scuola megarese ha collaborato per questo progetto con scuole italiane, turche, rumene, greche e ceche.

Le varie tappe dei percorsi didattici hanno utilizzato diversi mezzi comunicativi e di condivisione: da meeting on line con la partecipazione anche di esperti, a padlet,  alla creazione di e-book  a mostre virtuali.

Alcuni dei lavori prodotti da entrambi i progetti sono confluiti nell’attività programmata nell’ambito del Piano nazionale scuola digitale dall’istituto Corbino e, in particolare nel progetto “Click Augusta” che ha visto la sua prima presentazione in pubblico a maggio quando, in collaborazione con l’amministrazione comunale, è stato installato il primo pannello informativo QR code al Lungomare Granatello, nei pressi delle saline di Augusta, fruibile dai visitatori e disponibile in diverse lingue.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo