Augusta, 22 camion sul viadotto Federico II per effettuare le prove di carico

Da stamattina sono posizionati sul ponte che collega l’Isola alla Borgata e chiuso alla circolazione veicolare nei due sensi di marcia, dalle 9 alle 18

Diciotto camion da 34 tonnellate ciascuno e 4 da 18 tonnellate ciascuno posizionate oggi sul viadotto Federico II di Svevia, chiuso per l’occasione al transito veicolare dalle 9 alle 18. E’ l’inconsueto scenario che stamattina si vede sul ponte che collega l’Isola alla Borgata, dove i grossi mezzi pesanti forniti dalla ditta che si è aggiudicata l’appalto, sono arrivati da Corso Sicilia e sono stati disposti su tre colonne.

In due momenti diversi, tra una campata e l’altra, sono serviti a misurare l’abbassamento e le oscillazioni dell’impalcato, ovvero del tratto di ponte che c’è tra una pila e l’altra, con l’obiettivo di verificare nei limiti del possibile la stabilità del ponte e confermare o meno i calcoli teorici già effettuati.

Questa prova di carico, statica e dinamica, consente di validare il modello di calcolo teorico con il quale abbiamo stabilito la portata del ponte – ha spiegato Vincenzo Venturi, il responsabile della Sidercem, la ditta che a suo tempo fece le indigni geognostiche sull’infrastruttura – Abbiamo simulato la condizione più gravosa possibile, è la valutazione sperimentale di un modello teorico e serve a confermare che il transito veicolare è possibile con le limitazioni dell’ordinanza in vigore. Gli allarmismi che ci sono stati in realtà non erano giustificati, è giustificato l’intervento che si dovrà fare di ripristino delle pile che sono degradate, ma non stutturalmente a rischio”.

Per effettuare la prova il ponte è chiuso alla circolazione veicolare nei due sensi di marcia, dalle 9 alle 18 così come da ordinanza del responsabile del IX Settore, Angelo Carpanzano e presidiata nei due ingressi dalla polizia municipale. Il traffico veicolare da e per l’Isola, notevolmente ridotto per via delle limitazioni imposte per evitare il diffondersi del coronavirus, è stato dirottato sul ponte Rivellino eccetto mezzi pesanti e autobus che hanno effettuato capo linea provvisorio nel Lungomare Rossini a partire dal civico 34.

Una volta effettuata la prova, la relazione sara’ di supporto all’ordinanza tuttora in vigore che prevede per la circolazione veicolare un limite di 30 tonnellate e la velocità di 50 chilometri orari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo