Covid 19, nuovo giorno con quasi 2mila contagi in Sicilia: meno di 200 in provincia di Siracusa

Augusta, 117 i positivi, possibili nuove restrizioni. Da oggi vaccini per anziani delle case di riposo

Lo ha detto ieri sera il sindaco Di Mare in un video messaggio su Facebook in cui ha riferito anche della nuova ordinanza di Musumeci

Sono 117 i positivi al covid ad Augusta dove potrebbero essere adottate alte misure restrittive e dove oggi inizieranno i vaccini per gli anziani ospiti delle case di riposo. Ad aggiornare sul dato dei contagi è stato, ieri sera, il sindaco Giuseppe Di Mare in un video messaggio su Facebook in cui ha riferito anche dell’ordinanza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, firmata proprio ieri che prevede, tra l’altro, la chiusura delle scuole elementari e medie fino al 16 gennaio e delle secondarie fino al 31.

La situazione è preoccupante ovviamente, ma dobbiamo stare moderatamente attenti e non farci prendere dal panico e dalla paura – ha detto- Ci sono, è inutile negarlo,  delle situazioni che non mi piacciono, su cui stiamo facendo le nostre valutazioni. Se è il caso di prendere altre misure restrittive lo faremo, ma al di là di qualunque misura sono i nostri comportamenti che decideranno le scelte dei prossimi giorni. Sono passate le feste natalizie, e questi numeri non sono inventati, sono ufficiali, sono un numero che ogni giorno ci manda l’Asp. Conta sapere questo, e non conta sapere altro. Probabilmente in giro ce ne saranno altri, ci sono gli asintomatici, ma la situazione è questa“.

Per oggi il primo cittadino ha convocato le associazioni di protezione civile con cui valutare ulteriori misure restrittive da adottare se è il caso, ribadisce la necessità di avere comportamenti responsabili e ringrazia le forze dell’ordine, le associazioni di protezione civile, i Vigili urbani “che stanno effettuando un lavoro di controllo sul territorio, che nei prossimi giorni sarà ancora più forte perchè chiederemo un maggiore impegno, perché non possiamo cadere nella pericolosità in cui si trovano anche alcuni comuni della nostra provincia”.

Poi ha annunciato  da oggi la somministrazione dei vaccini agli anziani delle case di riposo: “E’ finito il percorso per gli ospedalieri e iniziamo con i nostri nonnini grazie alla direzione dell’Asp, di medici ed infermieri che molto velocemente nella nostra città stanno riuscendo a portare questa luce, questa speranza e nel più breve tempo possibile”– ha concluso


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo