Covid, in Sicilia ancora numeri sotto i mille casi. In aumento in provincia di Siracusa

Adeguamento spazi e aule scolastiche alle norme anticovid: 160 mila per Augusta

Fanno parte dei 330 milioni assegnati, in totale, dal ministero dell’Istruzione per realizzare piccoli interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi

Centosessanta mila euro arriveranno ad Augusta per far partire l’anno scolastico in sicurezza, adeguando gli spazi e le aule alle norme anti-covid. Lo rende noto il deputato nazionale del M5S Filippo Scerra, dopo la pubblicazione nei gironi scorsi della graduatoria del ministero dell’Istruzione che ha assegnato, in totale 330 milioni dei fondi Pon 2014-2020 “Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici”.

Nello specifico a Siracusa – aggiunge Scerra – arriveranno 2milioni 688 mila euro che consentiranno di realizzare piccoli interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi e degli ambienti scolastici e delle aule didattiche degli edifici pubblici adibiti ad uso didattico censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica”.

La somma più alta, 750mila euro, andranno al Libero consorzio di Siracusa,  670 mila al capoluogo, 160 a testa ad Augusta e Avola, 130 a Floridia, centodiecimila euro a Lentini, Noto, Pachino e Rosolini, 90 a Carlentini, 70 a Melilli e Francofonte, 40 a Solarino, Palazzolo Acreide e Sortino e infine 28mila euro a Canicattini Bagni.”

Spiace constatare – prosegue il deputato – che non tutti i comuni siano riusciti a presentare istanza. Proprio per questo ma soprattutto vista la sensibilità e l’importanza del provvedimento, siamo riusciti a ottenere una proroga dei termini, già comunicata a tutti gli enti della provincia che non hanno ricevuto fondi in questa prima graduatoria in modo tale che in tutte le scuole della provincia di Siracusa si possano riprendere le lezioni in totale sicurezza”.

Il vice presidente del gruppo parlamentare alla Camera sottolinea come “ancora una volta il Governo ha dato una pronta e fattiva risposta anche alle esigenze del mondo scolastico con un’assegnazione di fondi che fa il paio con quelle per l’acquisto di libri e kit scolastici per gli studenti. Il nostro obiettivo è quello di garantire una scuola di qualità ai nostri figli, ma soprattutto una scuola in totale sicurezza.” 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo