Bollo auto, al via procedura esenzione per i redditi più bassi

Ad Augusta sarà ballottaggio tra Pippo Gulino e Giuseppe Di Mare

Augusta tornerà al voto il 18 e il 19 per il secondo turno che vedrà la sfida tra una vecchia conoscenza della politica megarese e il consigliere comunale uscente

Di Mare e Gulino

Sarà ballottaggio tra Pippo Gulino e Peppe Di Mare. Il risultato non è ancora ufficiale, ma quando siamo a 20 sezioni scrutinate su 41, l’andamento sembra andare consolidandosi con il primo che si aggira intorno al 30% e il secondo poco più staccato. Seguono l’ex sindaco Massimo Carrubba che supera il 20% e il primo cittadino uscente Cettina Di Pietro con il 18. Ultimo Massimo Casertano che viaggia vicino al 4%.

In questo primo turno l’affluenza è stata del 61,75%, con una differenza di oltre 6 punti percentuali rispetto alle precedenti di 5 anni fa, quando alle urne si recarono il 68,2%. Augusta tornerà al voto il 18 e il 19 per il secondo turno che vedrà la sfida tra una vecchia conoscenza della politica megarese e il consigliere comunale uscente.

Pippo Gulino, radiologo, è sostenuto da tre liste civiche di centro, “Civica per Augusta”, “Nuovo patto per Augusta” e “Augusta 2020” e ha già sulle spalle tre mandati, il primo dei quali durato un anno appena e che risale addirittura al 1993, quando i sindaci venivano eletti dal Consiglio comunale. Gulino ha già designato come assessori senza delega Angelo Cianci, Stefano Munafò, Alessandra Aloisi e Rosy Centamore.

Di Mare, agente in attività finanziaria, è invece il primo ad aver presentato ufficialmente la propria candidatura e pure gli assessori dell’eventuale Giunta. Con 4 liste a suo sostegno (C’è un futuro per Augusta, Destinazione futuro, CambiAugusta, 100 per Augusta) ha indicato come assessori dell’eventuale Giunta Cosimo Cappiello, Giuseppe Carrabino, Rosario Costa, Beniamino D’Augusta, Rosario Sicari e Ombretta Tringali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo