Pallanuoto, mondiali over 40: oro per la Rari Nantes Bologna, in squadra anche Giovanna Capuano di Augusta

Già campionessa mondiale due anni fa a Budapest, la plupremiata Capuano ha fatto parte della squadra che ha battuto in finale il Praga, conquistando il quinto titolo mondiale consecutivo

Tornerà vittoriosa ad Augusta con un’altra medaglia d’oro dopo quella conquistata due anni fa
Giovanna Capuano, già campionessa mondiale over 40 di pallanuoto femminile a Budapest, che assieme alla Rari Nantes Bologna ha gareggiato ai campionati mondiali di pallanuoto over 40 femminile. Le competizioni internazionali dal 5 agosto si stanno disputando a Gwangju, in Corea del Sud e si concluderanno oggi.

Le over 40, allenate da Francesco Zongoli di Roma, hanno battuto il Praga in finale, conquistando il loro quinto titolo mondiale consecutivo, (dopo Riccione 2012 – Montreal 2014 – Kazan 2015 – Budapest 2017), mentre le over 30 pur chiudendo imbattute il girone di qualificazione, nella finale dopo i tiri di rigore, hanno dovuto cedere il passo  al San Diego.

A far parte delle due squadre “europee” over 30 e over 40, in totale, sono state 21 ragazze di 5 nazionalità, dalle più giovani di 30 anni alle veterane di 50, divise, appunto, in 2 team. Per sostenere le spese della trasferta è stata avviata anche una raccolta fondi.

“A parole è molto difficile spiegare quello che abbiamo vissuto – ha commentato a caldo Giovanna Capuano -. Abbiamo fatto dei sacrifici immensi per essere qui, ma sono stati ripagati da questa bellissima esperienza. Torniamo a casa con una medaglia d’oro al collo. Ringrazio il mio allenatore Francesco Zongoli, le mie compagne di squadra e soprattutto il mio capitano Paola Sabbatini, la cosa bella è avere avuto in squadra compagne che un tempo erano state tue avversarie”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo