L’Inps potrebbe rimanere ad Augusta come “Punto”: il Comune mette a disposizione un locale

Nei prossimi giorni il sindaco formalizzerà la richiesta di mantenimento del “Punto Inps”e chiederà all’Inps di stipulare una convenzione con il Comune

“Il Comune di Augusta ha la disponibilità di un locale per garantire il mantenimento di un Punto Inps. Nei prossimi scorsi invierò la richiesta ufficiale per stipulare la convenzione con l’istituto nazionale di previdenza sociale, se riuscissimo a reperire locali di dimensioni più grandi messi a disposizione da altri enti pubblici tenteremo di chiedere anche il mantenimento della sede”. Lo ha detto l’altro ieri, a palazzo San Biagio, il sindaco Cettina Di Pietro in risposta a un’interrogazione  dei consiglieri comunali di Attivamente Biagio Tribulato e Angelo Pasqua, che ribadivano l’importanza di mantenere l’agenzia di Augusta o almeno un Punto Inps per offrire  un servizio non solo agli augustani, ma anche ai residenti dei comuni di Sortino e Priolo, che altrimenti dovrebbero spostarsi a Siracusa o a Lentini a fronte del provvedimento, già emanato, dalla direzione  nazionale di sopprimere l’agenzia di Augusta per risparmiare.

Il primo cittadino ha ricordato, che nella riunione del 30 maggio scorso, che si è svolta al Comune con il Comitato provinciale Inps e che si è conclusa con la richiesta formale di revoca del provvedimento di chiusura dell’agenzia di via Adua,  era emersa anche la possibilità che altri enti pubblici mettessero a disposizione locali più ampi per mantenere la sede, considerato che il Comune non ha disponibilità di locali di dimensioni apprezzabili. L’Ente, infatti, può offrire solo un locale non troppo grande per mantenere un Punto Inps e la richiesta verrà formalizzata quanto prima anche sulla scorta di quanto è stato fatto nei giorni scorsi con il Comune di Acireale.

Ho avuto un’interlocuzione con il depurato regionale 5 stelle Angela Foti che si è interessata del problema per Acireale – ha aggiunto Di Pietro – c’è stato un incontro con il responsabile  regionale Saltalamacchia e già per Acireale è stato messo a disposizione un locale ed è stata stipulata una convenzione con il Comune. Mi è stata inoltrata tutta la documentazioni e sto avviando lo stesso percorso per garantire ad Augusta un Punto Inps, bloccando così l’efficacia di quel provvedimento di chiusura”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi