La Polizia di Stato esegue un decreto di espulsione per un detenuto nel carcere di Augusta

Lo stesso era stato tratto in arresto, il 14 dicembre 2013, su ordine di esecuzione della Procura di Palermo e del Tribunale di Fermo per i reati di porto abusivo di armi, lesioni personali, ricettazione, furto aggravato, stupefacenti, danneggiamento, resistenza e oltraggio Pubblico Ufficiale, e condannato alla pena di 6 anni, 6 mesi e 18 giorni

Agenti della Polizia di Stato, in servizio all’Ufficio Immigrazione della Questura di Siracusa, hanno espulso, con contestuale accompagnamento nel paese d’origine, il cittadino Tunisino Ben Ali Jalel. Lo stesso era stato tratto in arresto, il 14 dicembre 2013, su ordine di esecuzione della Procura di Palermo e del Tribunale di Fermo per i reati di porto abusivo di armi, lesioni personali, ricettazione, furto aggravato, stupefacenti, danneggiamento, resistenza e oltraggio Pubblico Ufficiale, e condannato alla pena di 6 anni, 6 mesi e 18 giorni, con fine pena previsto per giorno 19 febbraio 2019.

Il Prefetto di Siracusa, in data 14 febbraio.2019 ha emesso nei confronti del Ben Ali decreto di espulsione quale persona pericolosa; contestualmente il Questore di Siracusa ha adottato nei confronti del medesimo provvedimento di esecuzione di accompagnamento coatto alla frontiera, provvedimenti notificati da personale dipendente l’Ufficio Immigrazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo