La Lega si “sdoppia”: nasce il comitato “Noi per Augusta”, in campo alle amministrative 2020 con una lista civica

Il gruppo è composto da Tiziana Saraceno, Rosario Salmeri, Concetto Cannavà, Nello Bongiovanni e Nilo Settipani

Punta a presentarsi alle prossime elezioni amministrative 2020 con una lista civica nell’ambito del centrodestra il comitato spontaneo “Noi per Augusta” appena nato e presentato durante una conferenza stampa. E’ composto da simpatizzanti e iscritti alla Lega tra cui alcuni “fuoriusciti” del circolo cittadino come Rosario Salmeri e Concetto Cannavà, che hanno avuto un passato come consigliere e amministratore di centrosinistra e da poco erano entrati a far parte del circolo megarese della Lega insieme a Nello Bongiovanni, che da sempre fa politica nel centrodestra e a Nilo Settipani,  ex consigliere comunale del Movimento 5 stelle da cui è poi usciti dimettendosi e a  e da Tiziana Saraceno, simpatizzante del partito di Salvini da sempre.

Siamo stati costretti a costituire questo comitato perché ci siamo visti esclusi dalla partecipazione alla vita politica della Lega perché non condividevamo la politica ma soprattutto le ambizioni personali del segretario che ha la tendenza a escludere chi non condivide le sue idee – ha spiegato Salmeri – non vogliamo entrare in polemica con nessuno, ma siamo aperti al dialogo con tutte le forze politiche nell’area di centrodestra e il nostro obiettivo è presentare una lista civica. Proporremo a tutti gli alleati l’accettazione di due punti come la depurazione delle acque che aspettiamo da 30 anni e il piano di conversione industriale”.

“Auspico che da qui a quando ci saranno le elezioni riesca a comprendere l’importanza dell’unità dentro la Lega, ma se non fosse possibile ognuno si assume le responsabilità delle scelte che fa. Noi parliamo di porto e ospedale, di proposte, non di nomi. Nessuno di noi dice di essere candidato a sindaco, Augusta merita una grande coalizione coesa nelle coese da fare” – ha aggiunto Nello Bongiovanni, sindacalista della Polizia penitenziaria, da sempre interessato alla politica megarese, capogruppo consiliare al Comune di Cassaro e unico capogruppo consiliare della Lega costituito in provincia di Siracusa che ha fatto sapere che della vicenda interna al circolo cittadino è stato informato il coordinatore provinciale del partito Leandro Impelluso, da cui però non è arrivato alcun intervento.

“L’idea del comitato – hanno sottolineato- nasce dalla consapevolezza che, negli ultimi anni ad Augusta, si è creato un profondo scetticismo e divario tra la politica e la società. L’attuale amministrazione Movimento 5 stelle si è mostrata deludente e carente sia nelle azioni sia nei programmi. Inoltre, molti cittadini augustani, pur avendo chiare idee di destra, spesso non si rispecchiano in chi detiene la gestione del partito nel territorio, con l’evidente conseguenza di rinunciare a priori a partecipare attivamente”.

Al momento non c’è alcun nome da proporre come candidato a sindaco, ha sottolineato Cannavà, il comitato che si pone l’obiettivo di “dare voce a tutti quei cittadini che condividono le nostre stesse idee, uniti dalla comune volontà di imprimere un cambiamento per il bene di Augusta senza alcuna velleità o ambizione personale”, intende dialogare con i partiti che si riconoscono nel centro destra come Fratelli d’Italia, Forza Italia, Udc e anche con le liste che sostengono il consigliere comunale, Giuseppe Di Mare.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo