Intensificati i controlli nelle stazioni ferroviarie. Emessi Daspo a Catania e Augusta

Il questore di Siracusa ha emesso decreto di Daspo urbano nei confronti di una persona che aveva fissato la sua dimora all’interno della stazione ferroviaria di Augusta

Repertorio

L’afflusso turistico del periodo estivo è diventato particolarmente  intenso in questo periodo anche in ambito ferroviario. Qui la polizia di Stato controlla costantemente le aeree delle stazioni per garantire la fruizione in sicurezza dei servizi ferroviari.

Da quando è entrato in vigore il decreto Legge 14 del 20 febbraio 2017 successivamente convertito in legge 18 aprile 2017 numero 48, la cui finalità è quella di introdurre strumenti volti a rafforzare la sicurezza delle città e in particolare delle infrastrutture ferroviarie, la sezione di Polizia ferroviaria di Catania, ha emesso 30 ordini di allontanamento nei confronti di soggetti che a vario titolo hanno impedito la libera accessibilità o la fruizione delle aree ferroviarie. Inoltre, due soggetti che hanno reiterato l’illecita condotta negli impianti ferroviari di Catania e Augusta, sono stati segnalati alle questure di competenza, dove il questore emetteva nei loro confronti il provvedimento di Daspo Urbano.

Nel dettaglio il questore di Siracusa ha emesso decreto di Daspo urbano nei confronti di una persona che aveva fissato la sua dimora all’interno della stazione ferroviaria di Augusta la cui competenza ricade nella giurisdizione della sezione Polizia Ferroviaria di Catania, mentre il questore di Catania emetteva medesimo provvedimento, per un periodo di 6 mesi, nei confronti di una persona sorpresa più volte a viaggiare senza il previsto titolo di viaggio che in stazione creava disagi agli altri passeggeri ed a bordo treno impediva o limitava il lavoro del capo treno.

Tali provvedimenti, permettono agli organi di polizia e nello specifico alla Polizia Ferroviaria, di essere più incisivi nell’attività di controllo del territorio, con lo scopo di diffondere la percezione di sicurezza ai cittadini e ai turisti che ogni giorno affollano gli impianti ferroviari soprattutto nel periodo estivo. Per la Polizia Ferroviaria di Catania ha rappresentato uno strumento utile nel contrasto delle problematiche circa la presenza di specifiche tipologie di avventori, quali venditori abusivi, senza fissa dimora molesti ed extracomunitari intemperanti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo