Guardia Costiera di Augusta, avvicendamento tra il capitano Giummo e il capitano Stola

Il comandante Stola proviene dall’incarico di Comandante in IIª nella Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro

Nella giornata odierna, è avvenuto il passaggio di consegne nell’incarico di Comandante in IIª della Capitaneria di Porto di Augusta, tra il Capitano di Fregata Antonio Giummo ed il Capitano di Fregata Giuseppe Stola, Ufficiali Superiori del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e Dirigenti Militari, alla presenza del Comandante, Capitano di Vascello Attilio Montalto.

Il Comandante Giummo, già allievo della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”, è Dottore magistrale in economia e commercio, ha frequentato l’Accademia Navale ed ha un master universitario di 2° livello in studi strategici e sicurezza internazionale. Ha fatto servizio, oltre che presso la Capitaneria di Porto di Augusta, anche presso la Capitaneria di Porto di Catania. È stato Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata, ed ha svolto l’incarico di Ufficiale di collegamento ed esperto di diritto internazionale marittimo presso il Comando Forze di Pattugliamento per le Sorveglianza e la Difesa Costiera, di Augusta, della Marina Militare.

Il Comandante Giummo andrà a ricoprire l’incarico di Comandante in IIª presso la Capitaneria di Porto di Salerno. È sposato con la Signora Valeria, ed ha due figli, Gioele e Ginevra.

Il Comandante Stola è Dottore magistrale in giurisprudenza, ha frequentato anch’egli l’Accademia Navale, ed ha due master universitari di 2° livello, di cui il primo in management e governance per la Pubblica Amministrazione, ed il secondo in diritto della navigazione e dei trasporti.

Ha fatto servizio alla Capitaneria di Porto di Crotone, è stato Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Barletta, e proviene dall’incarico di Comandante in IIª nella Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro. È sposato con la Signora Maria Giovanna, ed ha due figlie, Angela e Francesca.

Buon vento, Comandanti!


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo