Giochi europei paralimpici giovanili di Lathti 2019, portabandiera azzurra la giovanissima Fotia (Il Faro Augusta), domani le prime gare

Ieri alle 18 ha sfilato in testa al gruppo azzurro all’inizio della cerimonia di inaugurazione, che si è svolta alla presenza di 600 tra atleti e tecnici delle 27 delegazioni presenti e di migliaia di spettatori

Ha avuto l’onore e il privilegio di essere la portabandiera azzurra ai Giochi europei paralimpici giovanili di Lathti 2019, che iniziano oggi in Finlandia, Giorgia Fotia, giovanissima nuotatrice siracusana nella categoria S6 dell’associazione Il faro onlus di Augusta. Ha solo 12 anni e mezzo, è la più giovane atleta della spedizione italiana e, come da tradizione, è stata scelta per portare il tricolore, così ieri alle 18 ha sfilato in testa al gruppo azzurro all’inizio della cerimonia di inaugurazione, che si è svolta alla presenza di 600 tra atleti e tecnici delle 27 delegazioni presenti e di migliaia di spettatori.

Per la Federazione italiana nuoto paralimpico è un grande onore – ha detto il presidente della Finp Roberto Valori – un in bocca al lupo a tutti i ragazzi ed uno in particolare a Giorgia che è stata scelta dal Comitato italiano paralimpico come porta bandiera in rappresentanza della delegazione italiana. Buon divertimento ai nostri azzurrini che possa essere per voi un’esperienza magnifica”. La nuotatrice siracusana, una vera “forza della natura” in vasca gareggerà domani e domenica, le gare sono visibili in streaming sul sito ufficiale della competizione https://epyg2019.fi/livestream/#content-content-inner

Felice della partecipazione dell’azzurrina, atleta della sua associazione è il presidente Giovanni Spadaro. “È dal 1989 che lavoro per lo sport paralimpico: prima ero dirigente della Nuova Augusta, ora con Il Faro. – ha detto- Giorgia rappresenta il raggiungimento di un sogno inseguito da decenni. Giorgina è veramente una forza della natura, un concentrato di passione, volontà, spirito di sacrificio. Giorgina, vola più in alto che puoi“. Un ringraziamento speciale va alla famiglia, al tecnico Marco conti e tutta l’equipe della cittadella dello sport di Siracusa dove Giorgia si allena”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo