Calcio a 5, Maritime Augusta a valanga: 5-1 in trasferta al Kaos Reggio Emilia

Una prestazione semplicemente “sontuosa” quella di ragazzi guidati da Manolo ed Everton, capaci di vincere a mani basse contro un avversario che si presentava con la forza di 8 vittorie su 8 gare nei quattro turni di play off

Ci sono gare che scrivono la storia. Ci sono gare che resteranno indelebili nella memoria di chi ha avuto la fortuna di giocarle, di chi le ha assaporate dalla tribuna ed anche di chi ha avuto il privilegio di vederle in diretta streaming. Il Maritime si impone con un roboante 5-1 esterno sul campo del Kaos Reggio Emilia, prendendosi l’andata della finale scudetto.

Una prestazione semplicemente “sontuosa” quella di ragazzi guidati da Manolo ed Everton, capaci di vincere a mani basse contro un avversario che si presentava con la forza di 8 vittorie su 8 gare nei quattro turni di play off. Domenica 17 giugno, alle 18 al palaJonio ed in diretta su Sportitalia, la gara di ritorno: ci sarà da sudare, ma l’accoppiata  Coppa Italia under 19 (già in bacheca) e tricolore under 19, è molto più che un’ipotesi…

La gara. Ad un primo tempo tirato, equilibrato, giocato a scacchi dai due allenatori e sbloccato dall’autore di Guandeline (su tiro in porta di Sellucio) ha fatto da contraltare una ripresa di tutt’altro sapore. Il Kaos molla gli ormeggi, provando a fare la gara ma sbatte duro contro un Maritime che trova più spazi, rivelandosi devastante. I biancoblu raddoppiano con una ripartenza concretata da una grandissima giocata di Pedrinho che supera la muraglia avversaria con un delizioso e preciso pallonetto (roba per palati fini), rispondendo al palo centrato pochi istanti prima dal Kaos con Ben Saad.

Il Kaos accorcia con una conclusione di Zanotto deviata in rete da Guilherme (1-2), ma l’equilibrio della gara non cambia. Costamanha, dalla distanza, trova quel gol a lungo cercato nelle ultime gare e segna una rete che spacca la partita (1-3). I padroni di casa provano l’assalto col 5vs4 ma alla prima occasione Sellucio segna quasi dalla propria area di rigore, con una precisa conclusione che si insacca a porta vuota (1-4). Nel finale la gara è tenuta vita da altre emozioni, il Kaos riprova il 5vs4 ed il Maritime piazza il devastante 1-5 con una rete di Motta, a porta vuota​, ad un solo secondo dalla sirena.​


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo