Calcio a 5, il Maritime Augusta gioca bene ma contro il Napoli non basta

La squadra di coach Tiago Polido può comunque essere soddisfatta per quanto espresso in campo, nonostante le assenze e nonostante alcune fasi di gioco non fortunate

Il Maritime Augusta perde al PalaCercola contro il Napoli, ma con un risultato ingeneroso: la squadra di coach Tiago Polido può comunque essere soddisfatta per quanto espresso in campo, nonostante le assenze e nonostante alcune fasi di gioco non fortunate.

Primo tempo – Pronti via, buona partenza del Maritime, ma è il Napoli a passare in vantaggio con Jelovcic che con il mancino sorprende Bartilotti che non vede partire il pallone e insacca (1-0, 00’35”). Risposta positiva degli uomini di Polido, prima con Bissoni, chiuso da Molitierno, poi con Caio, pericoloso in due occasioni. Nel momento migliore del Maritime arriva il raddoppio del Napoli: Jelovcic questa volta conclude con il destro verso Bartilotti che, all’esordio dal primo minuto, para d’istinto, ma sul corpo di Nora.

Il pallone danza sulla linea, Nora prova a salvare il risultato, ma non secondo i direttori di gara, che assegnano la rete ai padroni di casa, ma i dubbi rimangono (2-0, 8’24”). Il Maritime è vivo: palla sulla banda sinistra sui piedi di Simi che si accentra, mira allo specchio difeso da Molitierno e accorcia le distanze (2-1, 15’16”). I biancoblu cercano subito il pareggio con Pedrinho che sul secondo controllo perde il possesso, ne approfitta Dimas che parte in contropiede e batte Bartilotti (3-1, 15’37”). La partita del PalaCercola è bellissima: scambio veloce del Maritime per Nora che si libera centralmente e batte Molitierno (3-2, 16’20”). Break del Napoli con Jelovcic che prova il mancino, ma Bartilotti chiude bene. Ultimi trenta secondi: Dimas prova la magia, superando con un tocco sotto Bartilotti, ma Selucio in rovesciata salva sulla linea prima della nuova respinta del portiere biancoblu.

Secondo tempo – Avvio di ripresa e subito due occasioni per il Maritime, la prima sventata, la seconda non sfruttata da Simi a tu per tu con Molitierno. Risposta Napoli con Cesaroni che ci prova con il sinistro, ma Bartilotti respinge. Bissoni ferma Esposito: cartellino giallo per il numero venticinque biancoblu. Botta di Jesulito, Bartilotti vola. Rischio di Pedrinho sulla prima linea, pressione del Napoli che riconquista la sfera e Cesaroni insacca (4-2, 6’03”). Altro break del Napoli che riparte, Nora prende palla e giocatore e l’arbitro estrae il secondo giallo del match per i biancoblu. Follador ci prova da lontano, ma trova Molitierno, ripartenza Napoli con Cesaroni, ma Bartilotti ci mette l’anima (e la manona) e dice “No”.

Ultimi cinque minuti con  Follador in posizione di portiere di movimento. Doppia occasione per il Maritime: scambi veloci al limite, palla a Bissoni che si libera con una magia, ma trova sulla sua strada Molitierno, bravo a proteggere lo specchio anche sul tentativo di Everton. Ripartenza del Napoli con Dimas che con l’esterno serve Rubio che, sottoporta, batte Bartilotti (5-2, 17’03”). Maritime sbilanciato in avanti, il Napoli riconquista palla con Dimas che mira alla porta e fissa il punteggio sul 6-2 (18’06”). Risultato ingeneroso e bugiardo per il Maritime per quanto fatto vedere al PalaCercola: per la capacità di rispondere, per le tante occasioni prodotte in fase offensiva e per un gioco espresso, quello di Polido, capace di mettere più volte in difficoltà il Napoli. Spunti importanti per il futuro.

Lucido il commento di Patrick Nora, autore di una rete oggi: “E’ stata una partita equilibrata: abbiamo provato a vincerla rischiando qualcosina con il portiere di movimento, loro sono stati più cinici di noi sottoporta, e questo ha fatto la differenza. Adesso ci sarà la sosta, dobbiamo analizzare ciò che non è andato e dare continuità a quanto abbiamo fatto nelle scorse settimane e al nostro lavoro. La società ha costruito una squadra vincente con un obiettivo preciso, quello di vincere: per questo siamo qui, perché la società ha grandi ambizioni, così come noi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo