Calcio a 5, Maritime Augusta a un passo dal traguardo: la promozione in Serie A potrebbe scattare già stasera

La squadra guidata da coach Miki Garcia Belda e dal suo vice Peris Gavalda è ospite del Virtus Noicattaro nella terza trasferta di fila; la Meta, di contro,  gioca a Ciampino. I biancoblu staccheranno il biglietto per la Serie A se al termine delle due gare riusciranno a incrementare il vantaggio sulla Meta

Traguardo in vista. Alla fine della stagione regolare manca ancora un mese, ma il Maritime è già impegnato a percorrere quella che potrebbe essere… l’ultima curva. Con undici punti di vantaggio sulla seconda (la Meta) e sole cinque gare da giocare, i conti sono semplici.

La promozione in Serie A potrebbe scattare già stasera. La squadra guidata da coach Miki Garcia Belda e dal suo vice Peris Gavalda è ospite del Virtus Noicattaro nella terza trasferta di fila; la Meta, di contro,  gioca a Ciampino. I biancoblu staccheranno il biglietto per la Serie A se al termine delle due gare riusciranno a incrementare il vantaggio sulla Meta, forti anche del vantaggio negli scontri diretti, portandolo ad almeno dodici punti. Squadra e dirigenza però hanno poca voglia di far conti, quanto piuttosto di tenere alta la concentrazione per proseguire una marcia sino ad ora perfetta. Il Maritime in questa stagione non ha sbagliato un colpo vincendo tutte le gare giocate in campionato (tredici su tredici), Coppa Italia e Coppa della Divisione (una ai vittoria supplementari). Statistiche che ora spostano l’attenzione sulla trasferta in terra di Puglia.

Affrontiamo una buona squadra in un partita che sarà difficile – dice coach Miki Garcia Belda – Un campionato non si decide mai in una sola gara, ma è frutto di un percorso regolare compiuto durante tutta la stagione. Noi – prosegue – dobbiamo dare continuità a quanto fatto di buono dopo la pausa di Natale. In tema di organico,  Crema è squalificato,  mentre Putano è rimasto a casa”. Al suo posto è stato convocato Manservigi, under 19. Punto di vista identico per il centrale spagnolo Jose Ruiz che nella  consueta clip settimanale, disponibile nella pagina facebook del Maritime, riparte dalla gara di sette giorni addietro  a Barletta, dove il Maritime si è trovato sotto di due reti, fissa la direzione per la restante parte di stagione e racconta, da campione in carica con la nazionale spagnola, la sua esperienza agli Europei del 2016 condendola con le emozioni provate in questi giorni.

Non so se a Barletta è stata la partita più difficile – dice Ruiz –  ma certamente il nostro inizio di gara è stato il peggiore dell’intera stagione. La squadra però ha fatto un gran lavoro e abbiamo ribaltato il risultato”. Un errore da non ripetere con un obiettivo preciso che va ben oltre i risultati maturati sul campo. “Dobbiamo migliorare ogni giorno. Siamo primi in classifica, va tutto bene e manca poco per conseguire l’obiettivo, ma dobbiamo continuare a migliorare”.  Ruiz e compagni dovranno fare i conti con un Virtus Noicattaro reduce da tre sconfitte (due di misura) ed in cerca di riscatto, spinto dal pubblico di casa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo