Augusta, Ventottenne si suicida. L’assenza di lavoro possibile motivazione del folle gesto

Un folle gesto, causato a quanto pare dall’assenza di lavoro. È questa la motivazione che avrebbe spinto al suicidio un giovane ventottenne, nel pomeriggio di ieri nel pieno centro di Augusta.

Il giovane D.R., straniero, ma da tempo residente nella cittadina megarese si è lanciato nel vuoto dal balcone del quarto piano della propria abitazione sita in via Garibaldi; l’impatto al suolo violentissimo non ha lasciato alcuno scampo al giovane e le forze dell’ordine, immediatamente giunte sul posto, non hanno potuto far altro che costatarne il decesso.

(foto di repertorio)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo