Augusta, va a fare una nuotata ma non rientra più: ritrovato in serata dalla Guardia Costiera

Il disperso è stato ritrovato esausto sulla scogliera, dopo che il medesimo era riuscito a guadagnare la riva con molte difficoltà

Nel corso della serata di domenica 23 giugno, a seguito di segnalazione telefonica pervenuta alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta, da parte della madre di un uomo che non era rientrato dalla consueta nuotata che era solito fare nelle località “Baia del Silenzio” e “Baia del Gambero” del Comune di Augusta, è stato immediatamente attivato il preposto assetto operativo.

In particolare, è stata dirottata in zona un’unità navale militare, nello specifico il battello CP716, ed inviata un’autopattuglia, entrambi della Guardia Costiera di Augusta, e si è chiesta collaborazione al Commissariato di Pubblica Sicurezza ed alla Compagnia Carabinieri, ambedue di Augusta, affinché fossero mandate in zona proprie autopattuglie. Inoltre, sono stati allertati il Secondo Nucleo Aereo della Guardia Costiera, di Catania, per l’impiego di un elicottero, ed il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Siracusa, per l’utilizzo di un Nucleo Subacquei.

L’autopattuglia della Guardia Costiera, dopo aver trovato sul posto i genitori del bagnante non rientrato, ha iniziato a perlustrare tutta la zona, fino a quando si è riusciti a ritrovare, verso le 21 circa, il disperso, esausto, sulla scogliera, dopo che il medesimo era riuscito a guadagnare la riva con molte difficoltà.

Immediatamente se n’è dato avviso agli stessi genitori, provvedendo a richiedere l’intervento di un’ambulanza del Servizio “118”, allo scopo di sottoporre a controllo i parametri vitali sia del soggetto che si era disperso, che dei suoi genitori, parametri poi riscontrati nella norma dal personale sanitario intervenuto.

La Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta raccomanda prudenza ogni qual volta ci si accinga a godere dello splendido mare che circonda le nostre suggestive coste, avendo sempre riguardo alle proprie condizioni psico-fisiche, evitando di mettere alla prova le proprie capacità, e ponendo sempre attenzione alle condizioni meteo-marine.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo