Augusta, ritrovato il corpo del sub disperso nelle acque di Agnone Bagni

Il trentacinquenne si era immerso ieri, intorno alle 18. Il corpo è stato trovato nel primo pomeriggio all'interno di un anfratto

È stato ritrovato nel primo pomeriggio dai sommozzatori del nucleo dei Vigili del Fuoco di Catania il corpo del sub disperso nel tratto di mare compreso fra le località di Agnone e Brucoli.
Si tratta di Domenico Lo Giudice, un 35enne catanese che si era immerso alle 18 circa di ieri si è immerso in acqua da solo per andare a pescare e quando qualche ora dopo non ha fatto ritorno a  casa è scattato l’allarme da parte dei familiari e degli amici.

Le ricerche coordinate dalla Capitaneria di Porto di Augusta hanno visto impegnati i sommozzatori e l’elicottero dei nuclei dei Vigili del Fuoco di Catania, la squadra dei Vigili del Fuoco di Augusta, la Capitaneria di Porto e i Carabinieri. Il corpo dell’uomo è stato rinvenuto dai sommozzatori all’interno di un anfratto in zona Costa Saracena. Il corpo è stato trasportato nella sede della Capitaneria di Porto di Augusta per consentire il riconoscimento da parte dei familiari e successivamente nell’obitorio dell’Ospedale Muscatello. Lo Giudice lascia la moglie e tre figli.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo