Augusta, sequestrate 200 vasche in eternit in contrada Correale

L'eternit è un materiale appartenente a “rifiuti classificati pericolosi”

I Carabinieri della stazione di Augusta, nella mattina del 2 gennaio 2019, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione delle attività illecite nel settore ambientale, a seguito di un mirato controllo pianificato dal comando della compagnia Carabinieri, rinvenivano in contrada Correale, all’interno di un terreno, circa 200 vasche in eternit, della capienza di circa 500 litri ciascuna, alcune gravemente deteriorate.

L’eternit è un materiale appartenente a “rifiuti classificati pericolosi”. I Carabinieri operanti, pertanto, sequestravano tutto il materiale rinvenuto e l’intera area in cui si trovava depositato, procedendo contestualmente a identificare i proprietari del terreno, due soggetti augustani, R.G., cl. ’36, e il figlio R.A., cl. ’66, entrambi coniugati, commercianti e incensurati, e segnalarli per le violazioni di cui alle vigenti norme ambientali alle rispettive autorità giudiziaria e amministrativa.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo