Augusta, scatta il divieto per pullman e mezzi pesanti sul viadotto Federico II

Il divieto è previsto dalle due ordinanze, una sindacale e l’altra di polizia municipale, ed è stato concordato durante l’ultima riunione in prefettura il 22 agosto scorso  

Scatta oggi il divieto di transito per i mezzi pesanti, inclusi bus di linea urbani ed extraurbani di massa superiore a 3 tonnellate e mezzo, che non potranno transitare sul viadotto Federico ma solo sul ponte del Rivelino, dove in entrambi è stato posto il limite di 30 Km orari.

Nei giorni scorsi sono stati posizionati i pali della segnaletica stradale sia all’inizio del viadotto, in via Xiphonia sia all’altezza dell’ innesto con il Corso Sicilia e  sono stati scoperti oggi, il divieto è previsto dalle due ordinanze, una sindacale e l’altra di polizia municipale in cui si “invitano i gestori delle autolinee urbane ed extraurbane a coordinare i propri orari di transito in modo da arrecare il minor carico possibile sul ponte Rivellino- Quintana. A tal fine sarà convocato una riunione con il comandante polizia municipale”– si legge

In particolare nel provvedimento firmato dal comandante dei vigili urbani, Angelo Carpanzano si precisa quale sarà il percorso dei pullman. Per gli urbani di linea in accesso all’Isola sarà viale Italia, via Lavaggi, ponte Rivellino, vie Vittorio Veneto, della Dogana, Marina Ponente, Adua, Dessiè e via Caracciolo. In uscita, invece, si parte da via Caracciolo, si transita per via Muscatello, via Colombo, via Lavaggi, Porta spagnola, via Lavaggi e viale Italia.

Stesso percorso per i mezzi extraurbani con la sola differenza che in uscita i pullman con destinazione Siracusa e Catania dopo la Porta spagnola non andranno dritto per via via Lavaggi ma svolteranno a destra per il lungomare Rossini e poi per il viadotto di Corso Sicilia.

Il provvedimento di viabilità, si legge nelle ordinanze, è stato concordato durante la riunione del 22 agosto in Prefettura sul progetto di ripristino strutturale dei due ponti e “alla luce dello studio di fattibilità sul ponte Rivellino Quintano eseguito della Sidercem secondo il quale il ponte Rivellino “non presenta problemi strutturali ma puntuali fenomeni di degrado”.

In precedenza nella riunione del 12 marzo 2019 tra i responsabili dei Lavori pubblici del Comune, Carmelo Bramato e del Genio civile di Siracusa, Paolo Burgo, tra l’ ingegnere Giuseppe Di Grano, l’ l’architetto Gino Montecchi e il geometra Raffaele Avallone “si invitava l’amministrazione comunale ad adottare un provvedimento di limitazione del traffico veicolare mezzi con peso superiore a 3,5 tonnellate, limitando altresì velocità di percorrenza massima 30 km orari” e poi ancora in quella del 29 luglio 2019 il rappresentante del Genio civile, in via prudenziale, confermava il proprio indirizzo.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo