Augusta, rimesse in libertà le due donne arrestate per possesso di droga

Finocchio ed Urzì sono comparse oggi davanti al Gip che ha disposto la libertà per entrambe,  con la sola prescrizione per Finocchio dell’ obbligo di dimora ad Augusta

Sono state rimesse in libertà oggi Michela Finocchio e Noemi Urzì, le due augustane di 46 e 25 anni arrestate nei giorni scorsi dalla polizia del locale commissariato – e poste ai domiciliari- per detenzione di droga ai fini di spaccio, perchè trovate in possesso di 11 grammi di cocaina durante una perquisizione domiciliare nell’abitazione di contrada Scardina.

Le due donne sono state difese dall’avvocato Dina D’Angelo e sono comparse stamattina, all’udienza di convalida del fermo, davanti al Gi  del tribunale di Siracusa Carla Frau, che non ha accolto la richiesta del Pm Marco Di Mauro del mantenimento della misura degli arresti domiciliari.

Il giudice ha disposto la libertà senza prescrizioni per Urzì, incensurata e la misura attenuata dell’obbligo di dimora ad Augusta per Finocchio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo