Augusta, rabbia della Cgil: “negato il diritto ai lavoratori della Base Militare di partecipare all’assemblea sindacale”

I dirigenti sindacali, oltre che rappresentare tale comportamento alle superiori strutture Nazionali, si riservano di fare valere la dignità e le prerogative sindacali nelle sedi opportune

“Ieri nella mensa aziendale di Marinarsen Augusta, si è svolta un’assemblea dei lavoratori a cui hanno potuto partecipare solo i dipendenti di Marinarsen Augusta, poichè al restante personale della base è stato negato il diritto a partecipare, in quanto Marisicilia non ha dato la necessaria autorizzazione.” A denunciarlo sono Sebastiano Trigilio e Franco Nardi, rispettivamente responsabile FpCgil Ministero Difesa e segretario provinciale della FpCgil, che sostengono di essersi trovati di fronte a un’azione in netto contrasto con tutte le norme e prerogative sindacali poste a tutela dei lavoratori.

I due sindacalisti parlano di “inerzia del Dirigente Militare preposto al rilascio dell’autorizzazione, che ha assunto un comportamento che ha generato impedimenti alla libertà ed all’esercizio delle prerogative sindacali.”

Un comportamento che per la Cgil avrebbe  leso gli interessi collettivi del sindacato e dei diritti dei lavoratori cui è stata negata la partecipazione all’assemblea, “configurando – proseguono  – una chiara condotta antisindacale di cui all’art. 28 dello Statuto dei Lavoratori”.

I dirigenti sindacali, oltre che rappresentare tale comportamento alle superiori strutture Nazionali, si riservano di fare valere la dignità e le prerogative sindacali nelle sedi opportune.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo