Augusta, pubblicato l’avviso per l’affidamento della gestione dell’auditorium Amato

La concessione varrà tre anni dalla data di consegna della struttura, con un importo a base d’asta, non soggetto a ribasso, di 5.000 euro annui

Scade il 29 gennaio 2019 il termine per poter partecipare all’avviso per la concessione triennale dell’auditorium “Giuseppe Amato” della Cittadella degli Studi in via Strazzulla, pubblicato oggi sul sito istituzionale del Comune. Dopo l’ apertura dell’impianto, rimasto chiuso per sei anni e che è ritornato a “vivere” dallo scorso dicembre, dopo i tre eventi culturali promossi dall’amministrazione, si concretizza la possibilità di affidare a terzi la gestione generale della struttura che, a parte palazzo San Biagio, rappresenta l’unico spazio comunale dove si sono possono organizzare eventi culturali, teatrali, manifestazioni  di vario tipo che possono accogliere fino a 220 persone, comprese anche le iniziative scolastiche per le quali è già stata stipulato un’apposita convenzione con il dirigente scolastico del liceo Megara.

I requisiti minimi degli operatori economici che intendono partecipare all’ avviso, redatto dal responsabile del VII settore, Sebastiana Passanisi, sono l’iscrizione al registro delle imprese  della Camera di commercio per attività afferenti a quelle oggetto del servizio in concessione, per le fondazioni, enti, associazioni ed altre cooperative teatrali l’avere nell’atto costitutivo tra le finalità istituzionali  attività di promozione, redazione di eventi, spettacoli, manifestazioni culturali, ma anche  aver realizzato e promosso negli ultimi tre esercizi, dal 2016 al 2018, attività culturali, ricreative, laboratoriali e didattiche rivolti ad adulti, ragazzi e bambini.

I soggetti che intendono partecipare possono raggrupparsi temporaneamente per presentare proposte per l’affidamento in gestione che prevede secondo la procedura dell’offerta economicamente più vantaggiosa selezionata  da una commissione nominata ad hoc. Il prezzo a base d’asta è di 5.000 euro l’anno e non sono ammesse offerte in ribasso. L’apertura delle buste è prevista per l’8 febbraio in seduta pubblica negli uffici del settimo settore della Cultura.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo