Augusta, presentato il secondo numero del bollettino della Società augustana di Storia patria

Ospite d’eccezione Sergio Corbino, figlio di Epicarmo e nipote di Orso Mario che ah curato un contributo sui due illustri augustani

C’era anche Sergio Corbino, figlio di Epicarmo e nipote di Orso Mario alla presentazione del secondo Bollettino della Società augustana di storia patria, presieduta da Giuseppe Carrabino che si è tenuta nei giorni scorsi nella chiesa delle Anime sante. Il parente degli illustri augustani ha scritto “Ricordi personali su Epicarmo e Orso Mario Corbino”, uno dei contributi  del volume il cui editoriale è stato curato da Ignazio Buttitta, docente di Storia delle tradizioni popolari ed etnologia euromediterranea all’ università di Palermo.

Il volume contiene anche un ricordo dell’avvocato Elio Salerno, scritto da Carrabino che ripercorre le tappe del rapporto trentennale con il “suo” maestro iniziato già nel lontano 1983 con la collaborazione per le iniziative presepistiche, le rappresentazioni pasquali o la lettura dantis al Castello Svevo. “Negli anni recenti le incomprensioni umane hanno purtroppo determinato l’interruzione dei nostri sistematici incontri. A lui – ha detto – devo la passione che mi ha inevitabilmente portato alla ricerca delle fonti, spulciando tra gli archivi, esaminando dipinti, suppellettili ed altro materiale affinché potessi contribuire ad esaltare ciò che di bello conserva la nostra Augusta”.

Durante la serata è stato  ricordato anche il socio Domenico Fruciano, prematuramente scomparso qualche settimana fa, presidente dell’Associazione a tutela della salute e del presidio ospedaliero “Emanuele Muscatello”, custode della chiesa di San Domenico e confrate dell’Odigtria e sono state illustrate le iniziative in corso che vedono la Società augustana impegnata nella catalogazione dei documenti e fotografie del fondo Ronsisvalle e del carteggio dell’ardito Cesare Artoni, nelle ricerche archivistiche negli archivi Saluta, Garsia e Omodei, nel riordino dei volumi della biblioteca Orso Mario Corbino della Società filantropica “Umberto I” e negli incontri con il gruppo scout Augusta 3 della parrocchia San Giuseppe Innografo per un progetto sul patrimonio immateriale coordinato da Giovanni Purgino.

Sono stati comunicati, inoltre, i dati relativi al concorso “U Caruseddu de paroli scurdati” con oltre diecimila termini dialettali raccolti da oltre novecento alunni di tutti gli istituti comprensivi della città e illustrate le attività in programma nei prossimi mesi: le conferenze su due giuristi augustani, la visita agli scavi di Megara, il progetto “Corbino”, le iniziative per ricordare la figura di monsignor Alfredo Garsia, primo vescovo cui Augusta ha dato i natali; la mostra delle foto della fondazione Cariello-Corbino e delle pubblicazioni della Società operaia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo