Augusta, pensionato di Brucoli sparito in mare da 3 settimane, da una telecamera le ultime immagini dell’uomo che esce in barca

Le ricerche proseguono via terra con i volontari del Gruppo comunale della Protezione civile e della Guardia costiera ausiliaria, che utilizza anche una barca

Sono ormai tre settimane che manca da casa  Mimmo Di Grusa, il settantunenne di Brucoli, disperso in mare dal pomeriggio del 24 gennaio dopo essere uscito con la barca per andare a pescare.

Alcuni immagini di una telecamera privata, che si trova nel golfo canale di Brucoli, da dove la barca era attraccata prima di allontanarsi,  ritraggono l’uomo mentre esce dal canale quel mercoledì, intorno all’ora di pranzo e sono le ultime che si hanno del pensionato ed ex assessore comunale, sparito dalla barca ritrovava poi qualche ora dopo ferma, con l’ancora gettata, a qualche centinaio di metri dalla riva, di fronte lo specchio d’acqua antistante il villaggio turistico.

Le ricerche, coordinate dalla Guardia costiera di Augusta e prima da quella di Catania – condotte fino a qualche giorno fa in tutto il golfo anche verso Catania da una motovedetta della Capitaneria di porto, dai sommozzatori della Guardia costiera, dei vigili del fuoco e da un elicottero – si sono interrotte anche per la scarsissima visibilità dovuta all’acqua torbida e potrebbero riprendere nelle prossime settimane, quando la visibilità consentirà, con  due sommozzatori della Misericordia, guidata ad Marco Arezzi che fino a qualche giorno fa hanno collaborato concretamente alle ricerche.

Oggi i volontari della Guardia costiera ausiliaria, che hanno già partecipato alle ricerche, con l’ausilio della loro barca, torneranno a costeggiare palmo a palmo il golfo vicino agli scogli insieme ai volontari del Gruppo comunale della Protezione civile, sotto la guida di Marco Bertoni che controllano la zona via terra come fatto finora, a parte gli ultimi due giorni, e che hanno dichiarato di non volersi fermare fino a quando non ritroveranno Mimmo Di Grusa. L’auspicio è che il mare, soprattutto con le  correnti di questi ultimi giorni, possa far riemergere e restituire il corpo dell’uomo di cui, nella barca, sono stati ritrovati il giubbotto, il telefono cellulare e il portafogli, mentre non si trova la tavola blu utilizzata per sedersi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo