Augusta, ospedale Muscatello: dopo 4 mesi ancora fuori uso il mammografo

I due consiglieri comunali Tribulato e Pasqua hanno chiesto un incontro con il direttore sanitario Vinci per sottoporre anche il problema della sicurezza del Pronto soccorso

Non è possibile che da 4 mesi attendiamo che venga ripristinato un servizio tanto importante come la mammografia”. Lo dicono Biagio Tribulato e  Angelo Pasqua, i due  consiglieri comunali di Attivamente che hanno chiesto per la prossima settimana un incontro urgente con il  direttore sanitario dell’ospedale “Muscatello”, Eugenio Vinci per sapere a che punto è la riattivazione dell’importante  servizio di diagnostica per il quale c’è stato già da qualche settimana l’impegno spesa di 26 mila euro da parte dell’Asp di Siracusa per acquistare un pezzo che si è danneggiato.

Non è ammissibile che dalle interlocuzione avute con il reparto  si conosce solo che dovrà arrivare un pezzo dagli Stati Uniti – aggiungono-  I nostri concittadini sono dirottati in altre strutture per un esame che già attendono di fare da due anni, per non parlare di coloro che non hanno la possibilità e non essendoci i servizi idonei per spostarsi fuori città rinuncino a farsi l’esame”.

Alla luce della nuovo assetto della rete  ospedaliera, ufficializzato da alcuni giorni dalla Regione i due consiglieri auspicano che sia attivino tutti i posti letto ad Augusta e che sua applicazione possa risolvere le carenze già esistenti, mentre dopo le recenti aggressioni avvenute a Siracusa nei confronti dei medici del pronto soccorso, ma non nuovi per il nosocomio megarese che, in passato, ha subito gli stessi episodi, affronteranno con il direttore Vinci anche la questione sicurezza, considerato che il Muscatello è privo di guardia giurata e di sistema di videosorveglianza.

“Chiederemo, inoltre, per il centro di terapia riabilitativa un maggiore spazio visto il numero di utenti sempre maggiore ed in tenera età che, sebbene abbiano bisogno di far terapia, non possono a causa di liste d’attesa interminabili. – proseguono- Per queste motivazioni come per altre che sono da perfezionare chiediamo a gran voce che il già primario del Muscatello, oggi senatore Pino Pisani ci dia una mano per la tutela della salute dei cittadini, è il suo ambito d’azione e non possiamo restare indifferenti”

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo