Augusta, nuovo anno scolastico senza assistenza per i disabili. Tribulato: “un diritto negato”

Il consigliere Tribulato sottolinea come "ogni anno ci ritroviamo con gli stessi problemi, con l' incapacità di poter fronteggiare una istanza di servizi essenziali che non si riesce a garantire"

Il nuovo anno scolastico appena iniziato è partito senza la degna assistenza per i ragazzi diversamente abili che frequentano gli istituti comprensivi e che, ad oggi, non potranno contare sul supporto quotidiano che spetta loro per esercitare il diritto di frequentare regolarmente le lezione con tutti gli altri studenti. Lo segnala il consigliere comunale Biagio Tribulato che chiederà un incontro con l’ amministrazione comunale, le sigle sindacali, le scuole e le cooperative per discutere della questione.

Fino a venerdì – dice l’esponente dell’opposizione che rivolge la sua personale solidarietà e vicinanza alle famiglie “vittime di queste angherie” del sistema e ai ragazzi a cui viene negato un loro diritto – ho sentito il responsabile del settore Politiche sociali che ha rappresentato il problema e già da qualche mese si vociferava che si sarebbe fatto di tutto per trovare una adeguata soluzione, ma nulla ad oggi è dato sapere, solo la amara notizia che il servizio di assistenza igienico sanitaria e Asacom non sono stati ancora organizzati a carico del Comune come è sempre avvenuto”.

L’esponente dell’opposizione ricorda come “ogni anno ci ritroviamo con gli stessi problemi, con l’ incapacità di poter fronteggiare una istanza di servizi essenziali che non si riesce a garantire calpestando il più nobile principio di pari opportunità e di integrazione. Il problema – conclude – va affrontato e risolto a tutti i costi e chi amministra ha l’obbligo di non permettere una simile lesione nei confronti della dignità umana”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo