Augusta, nessuna assistenza igienico-sanitaria per gli studenti disabili degli istituti superiori

A causa  di mancati trasferimenti di fondi della Regione al Libero consorzio di Siracusa, non è ancora stato avviato il servizio necessario per i disabili e non si sa quanto potrà partire

Inizia il nuovo anno scolastico, ma senza il dovuto e necessario servizio di assistenza igienico-sanitario e Asacom per gli alunni disabili degli istituti superiori di Augusta, ma anche della provincia che, a causa di mancati trasferimenti di fondi della Regione al Libero consorzio di Siracusa, non possono ancora usufruirne. E non si sa quando potranno farlo.

A sollevare la questione è il consigliere comunale di Attivamente Biagio Tribulato che si rivolge, in primis, al commissario del Libero consorzio di Siracusa, Carmela Floreno, ma anche al prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldi, ai sindacati, alle associazioni e alla politica di ogni ordine della provincia perchè “ognuno si sbrighi a fare la sua parte. Si è già notevolmente in ritardo e – dice – non bisogna attendere proteste e manifestazioni per garantire i diritti, questa è una priorità sociale che non può essere trascurata. Non ci sono e non ci possono essere scuse e scusanti, siamo come ogni anno alle solite, ma prima anzi veniva scandita una finestra temporale, mentre  oggi  non è ancora previsto alcun tempo per far partire il nelle nostre scuole superiori”.

Secondo Tribulato la scuola dovrebbe essere per tutti luogo di unità, di confronto e di integrazione mentre “ci troviamo ad assistere a situazioni che ledono il diritto all’ istruzione di tutti.  È una pura negazione del diritto all’ istruzione ed uguaglianza, è una mortificazione senza pari per l’ essere umano, è una lesione alla dignità del soggetto e delle famiglie”.

Per quanto riguarda, invece, gli istituti comprensivi di competenza comunale, che finanziano il servizio con i fondi della legge regionale 328/2000, “considerati i continui solleciti da parte delle associazioni a tutela dei diritti dei soggetti con disabilità e grazie al costante lavoro della responsabile di settore Lilly Passanisi e della dipendente Concettà Sarcià, i servizi  dovrebbero essere attuati nei prossimi giorni”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo