Augusta, “lascia la fidanzatina”, lui rifiuta… e viene picchiato: arrestato un 46enne per lesioni nei confronti di un minore |Arresto non convalidato, scatta la querela

Tutto ha origine dalla volontà del genitore della vittima che non approvando la relazione sentimentale che il proprio figlio intratteneva da un po’ di tempo con una ragazza, anch’essa minorenne, chiedeva a Spinali di intercedere

Nella notte appena trascorsa, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Norm della Compagnia di Augusta, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Salvatore Spinali, augustano, classe 1971, per il reato di lesioni personali aggravate commesso nei confronti di minore.

Tutto ha origine dalla volontà del genitore della vittima che non approvando la relazione sentimentale che il proprio figlio intratteneva da un po’ di tempo con una ragazza, anch’essa minorenne, chiedeva a Spinali di intercedere con il minore per farlo desistere al prosieguo della sua relazione sentimentale. Spinali perorando la richiesta del genitore, approfittando del fatto che il minorenne frequentava la sala giochi gestita dalla compagna, proprio ieri sera lo incontrava nel ritrovo di giovani, ma il minore, appena intuite le motivazioni alla base dell’incontro, manifestava nettamente la volontà di non interrompere la sua storia affettiva.

Il diniego fornito dal giovane provocava però un’immotivata e furibonda reazione di Spinali, che faceva degenerare in pochi istanti un banale confronto in una violenta e inaudita aggressione in danno del minore. La vittima, a causa delle lesioni riportate, veniva trasportata all’ospedale di Augusta e successivamente affidato temporaneamente al nonno materno mentre Spinali, rintracciato dopo pochi muniti nella sua abitazione, veniva sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità giudiziaria di Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo