Augusta, la Regione approva i cantieri di Lavoro. Di Mare: “boccata d’ossigeno anche per i disoccupati della città”

Lo scorso 6 marzo il Governo Regionale presieduto dal Presidente Musumeci ha dato via libera alle iniziative inerenti i cantieri lavoro. Cinquanta milioni per i cantieri di  lavoro e venti milioni per i cantieri di servizi

Lo scorso 6 marzo il Governo Regionale presieduto dal Presidente Musumeci ha dato via libera alle iniziative inerenti i cantieri lavoro. Cinquanta milioni per i cantieri di  lavoro e venti milioni per i cantieri di servizi. I finanziamenti saranno erogati dall’assessorato del Lavoro della Regione siciliana rispettivamente ai Comuni siciliani con una popolazione fino a 150.000 abitanti e ai Comuni siciliani per i quali non si è provveduto a emettere i decreti di finanziamento o per i quali si è provveduto parzialmente al finanziamento nel 2014 per mancanza di copertura finanziaria

Si tratta di una misura – afferma il Consigliere comunale di opposizione Giuseppe Di Mare – importante che darà una piccola boccata d’ossigeno ai disoccupati ed inoccupati anche della nostra Città, in un momento di crisi nel reperimento di posti di lavoro è la dimostrazione dell’attenzione verso i problemi reali. Mi auguro che anche il Comune di Augusta si adoperi per usufruire di questa piccola possibilità, per aiutare chi non lavora, entro i termini prestabiliti, infatti le richieste dei Comuni devono pervenire alla Regione entro il prossimo 15 marzo.” Giovedì, infatti, è il termine ultimo per far pervenire tutte le richieste al Dipartimento del lavoro della Regione siciliana.

Nei prossimi giorni – prosegue – verificherò le azioni poste in essere dall’amministrazione  in relazione a questa possibilità di lavoro da offrire ai nostri cittadini. Una strada quella del lavoro da seguire con determinazione – conclude il Consigliere comunale – sia da parte di chi amministra la nostra Regione che da parte di chi ha la responsabilità di guidare la Città di Augusta“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi