Augusta, la Lega e il meeting sotto le stelle. Casertano: “Pronti ad affrontare le sfide future”

Conviviale estiva per i rappresentanti del circolo megarese e i vertici regionali e provinciali del partito del vice premier Salvini

“Ad Augusta la Lega cresce e aggrega. È un partito vitale e dinamico; pronto ad affrontare le sfide che verranno. Il grande successo che ha riscosso questo meeting è un segnale importante che offriamo alla valutazione dei vertici del partito: dimostra che abbiamo recepito l’esigenza di fare squadra; che c’è entusiasmo e voglia di spendersi e partecipare ad un grande progetto di rinnovamento e cambiamento”. Lo ha detto Massimo Casertano, segretario del circolo megarese in apertura del meeting “Con la Lega sotto le stelle” che si è svolta nei giorni scorsi alla presenza dell’eurodeputata Francesca Donato, di Fabio Cantarella e Massimo Gionfriddo rispettivamente responsabile regionale Enti locali e Organizzazione, del commissario provinciale Leandro Impelluso e di Gianfranco Mignosa e Gilda Emanuele, componenti del direttivo di Augusta, di iscritti, simpatizzanti del circolo megarese ma anche di Siracusa, Lentini, Avola e Noto in cui Casertano ha anche aggiunto che è iniziata la selezione della “nuova classe dirigente che mira alla competenza ed alla credibilità”, con l’obiettivo di importare anche “a livello periferico quella politica di buon senso e di buona amministrazione dei territori voluta da Matteo Salvini, che sta offrendo ottimi risultati in tutte le realtà in cui è stata attuata”.

Cantarella ha sottolineato che “la Lega non ha bisogno di transfughi ed opportunisti per ingrossare le proprie file, ma di dirigenti che dimostrino passione e voglia di partecipare ad un processo di rinnovamento della politica” sottolineando che la scelta di rinnovare il partito effettuata dal commissario regionale Candiani è quella “vincente per assicurare discontinuità rispetto al recente passato”.

Promette battaglia, in Europa, sui temi che riguardano anche i territori comunali Francesca Donato che rappresenta il partito al Parlamento dell’ Europa dove “la forte ascesa della Lega preoccupa gli apparati consolidati dei partiti di centro sinistra, che stanno facendo fronte comune per impedire che il nostro gruppo occupi posti strategici”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo