Augusta, la Capitaneria di porto completa la rimozione degli ormeggi abusivi nel golfo Xifonio

Completati nella tarda mattinata di oggi le operazioni di rimozione di tutti i manufatti artigianali, abusivamente realizzati e adibiti ad ormeggio per unità da diporto, presenti nello specchio acqueo prospiciente la passeggiata del lungomare del porto Xifonio.

Nel corso della predetta attività, che si è svolta su più giorni sotto la supervisione degli uomini della Guardia Costiera di Augusta, sono stati rimossi tutti i punti di ormeggio ed i pericolosi e fatiscenti pontiletti in tubi innocenti, che rappresentavano un concreto rischio per la sicurezza della navigazione e la pubblica incolumità. Tale bonifica ha consentito, inoltre, di riportare i luoghi all’originaria bellezza recuperando il litorale dal punto di vista ambientale.

La capitaneria di porto di Augusta coglie l’occasione per ringraziare la ditta COMAP di Augusta, per la sensibilità con cui ha risposto all’iniziativa, mettendo a disposizione mezzi e uomini (tra i quali anche personale subacqueo) per la rimozione e lo smaltimento di circa tre tonnellate di tubolari in ferro, legno e cemento, smaltiti presso le discariche autorizzate.

La suddetta attività di controllo e rimozione proseguirà anche nei prossimi giorni presso approdi e punti di ormeggio esistenti lungo le coste del compartimento marittimo di Augusta allo scopo di combattere il diffuso malcostume di realizzare approdi ed ormeggi di fortuna utilizzando pontiletti, su strutture artigianalmente realizzate, in violazione alla vigente normativa, che punisce con sanzioni di natura penale, non soltanto il posizionamento o la realizzazione, ma anche l’utilizzazione dei predetti manufatti in assenza di legittimo titolo concessorio.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo